Utente 1229

19 apr 2020
diritto penale

Posso pagare qualcuno per infliggere dolore psicologico?

Se pagassi una persona per provarci con una ragazza al fine di farla lasciare col suo attuale fidanzato, e poi a sua volta essere lasciata dalla persona che ho pagato, e si venisse a sapere, avrei conzeguenze penali relative a danni psicologici?

Risposte degli avvocati

10 lug 2020

In caso di danni psicologici comprovati, le conseguenze avranno rilievo anche penale, con l'aggravante probabile di "aver agito per motivi abbietti o futili" (art. 61, comma 1, n. 1 codice penale) e "aver agito con crudeltà verso le persone (art. 61, comma 1, n. 4 c.p.). In un quadro più esteso inoltre atti diretti a danneggiare, indispettire, spaventare e tormentare, per dispetto, vendetta o altro, una persona, può ricondursi agli atti persecutori (art. 612-bis c.p. cosiddetto "stalking"). Non fatelo e state alla larga da chi propende per simili comportamenti. Cordialmente.


avvocato dequo
Avvocato civilista
19 apr 2020

Buon pomeriggio,
a parere dello scrivente, il caso che ha esposto può essere ricondotto nell'area del danno psichico, che si verifica quando la lesione della salute psichica dell'individuo, deriva dall'azione dell'agente. In particolare l'accertamento del rilevanza giuridica del danno sarà strettamente legato alla raffronto tra il contesto culturale della vittima, la condotta lesiva e il nesso concausale. Tale danno è risarcibile secondo l'art. 2043 c.c. . Sempre in via astratta, nella condotta che lei ha rappresentato, possiamo ipotizzare la presenza degli estremi del reato di istigazione previsto dall'art. 115 c.p,. e del reato di lesione personale, previsto dall'art. 582 c.p.. Nel caso raffigurato dall'art. 115 c.p. il reato si verifica con l'accordo finalizzato alla realizzazione dell'evento delittuoso, mentre nel caso raffigurato dall'art. 582 c.p., nella presenza di danni psicologici, conseguenti al reato.
Cordiali saluti.