Utente 4305

12 nov 2020
diritto penale

Rilevare Querela Tardiva: come si fa

Nel caso di una querela tardiva (anche solo per 10 giorni), il PM prima di iniziare le indagini non dovrebbe verificare se i termini sono corretti? e se si arriva all'udienza preliminare, potrebbe opporsi se la tardività viene rilevata al giudice da parte della difesa? Grazie

Risposte degli avvocati

13 nov 2020

Buongiorno, dipende dal tipo di reato. In ogni caso è sempre sull'indagato e/o imputato che grava l'obbligo di difendersi ed eccepire eventuali vizi. Mi contatti all'indirizzo alessimaria.77()gmail.com per eventuali chiarimenti e/o assistenza e per una prima consulenza gratuita. Cordialmente. Avv. Maria Alessi, con studio in Taurianova (RC) e Frascati (ROMA).


avvocato dequo
Avvocato penalista
12 nov 2020

Buonasera, Le avevo risposto anche alla precedente domanda.
Sì, il Pm deve verificare che i termini di proposizione della querela siano corretti prima di iniziare le indagini. Però potrebbe anche sfuggirgli la tardività della querela e continuare le indagini.
Qualora vi sia stata una querela tardiva, il Giudice lo può anche rilevare d'ufficio (cioè in automatico, senza che venga sollevata eccezione da parte del difensore) e dichiarare il non doversi procedere ai sensi dell'art. 129 c.p.p. Il Pm può chiedere comunque il rinvio a giudizio, ma è il Giudice che decide.
Buona serata!