Utente 2944

27 lug 2020
diritto penale

Rissa: cosa si rischia?

Buongiorno. In seguito ad una rissa in cui ci siamo difesi (3 contro 15) e in cui sono stato rubati soldi e oggetti a uno di noi tre, stiamo venendo contattai dall'ispettore della questura a "testimoniare". La testimonianza non è data da una persona esterna ai fatti? Inoltre, possiamo essere chiamati tutti e tre per passaparola? L'ispettore ha telefonato il nostro compagno furtato chiedendogli i nomi di noi altri due e dicendogli di avvisare anche noi. Inoltre se nel gruppo che ci ha aggredito ci sono dei 17enni, noi 3 essendo tutti maggiorenni rischiamo qualcosa? Chiedo perché ho timore che pur essendo nel giusto, essendoci trovati in una situazione surreale ci siamo difeso e magari finiamo anche nel torto legalmente fregandoci da soli e andando a deporre (ripeto, 15 contro 3. I 15 si sono appostati fuori dal ristorante dove abbiamo cenato aspettando per un ora e mezza e seguendoci fino a dove avevamo parcheggiato per poi attaccarci).

Risposte degli avvocati

27 lug 2020

Buongiorno, chi è chiamato a testimoniare è tenuto a rispondere e collaborare con le indagini; non è invece tenuto a rispondere su fatti di reato da lui stesso commessi (per i quali non sarebbe perciò testimone, ma indagato/imputato). Nel Vostro caso, in base alle informazioni fornite, è ragionevole ritenere che la Vostra posizione sia quella di persone offese o comunque di persone informate sui fatti. In particolare, persona offesa il Vostro amico derubato e voi altri persone informate. E' del tutto normale, in questa ipotesi, che veniate sentiti, nel vostro interesse. La persona offesa è testimone a tutti gli effetti. In ogni caso, non è possibile rifiutarsi di deporre se si viene citati come testimoni in processo. Diversamente, se foste coinvolti nel reato come accusati, potreste essere sentiti solo con l'assistenza di un Avvocato e dovreste esserne obbligatoriamente informati. Avete il diritto in questo caso di non rilasciare nessuna dichiarazione. Sarà necessario che chiariate se e quali denunce sono state presentate: se c'è stata denuncia da parte delle forze dell'ordine, e contro voi o gli altri o entrambi, o se gli altri ragazzi abbiano presentato denuncia contro di voi. Data la descrizione dei fatti, se effettivamente siete stati esclusivamente vittime del fatto, è opportuno che presentiate voi denuncia, se non già fatto, preferibilmente con l'assistenza di un Legale.
Cordialmente - Avv. Paola Martinatto Maritano - Torino


Buongiorno,
si è obbligati ad andare solo se formalmente invitati. Nel qual caso, la mancata presentazione comporta la violazione dell'art. 650 c.p.
La convocazione informale non dà luogo ad alcuna conseguenza nel caso di mancata presentazione. Nondimeno, è consigliabile presentarsi onde evitare di ritrovarsi con la polizia alla porta, per la consegna della convocazione. La qual cosa potrebbe infastidire o turbare familiari e conviventi.
Qualunque sia la veste nella quale verrete sentiti, consiglio di farvi assistere da un legale che verifichi, nel caso di dichiarazioni auto indizianti da voi rese nel corso dell'audizione, che l'esame venga interrotto e veniate informati della facoltà di astenervi da ogni ulteriore altra dichiarazione. Le dichiarazioni sino a quel momento rese non saranno utilizzabili. Questo accade quando una persone sentita inizialmente come persona informata sui fatti riveli circostanze che, in realtà, la porrebbero nella posizione di possibile indagato.
Cordialmente
Avv. Davide Interrante