Utente 17753

13 set 2022
diritto penale

Sexting solo per adulti: cosa rischio?

Ho fatto del sexting(foto,video,parole) in una chat per adulti, credendo di farlo con adulti. Nessuno sano di mente lo vorrebbe fare con un minorenne. Chi entra accetta il regolamento della chat che lo avvisa del contenuto esplicito e potenzialmente offensivo, e dichiara di avere 18anni. Sul nickname c’è chiaramente scritto l’età che l’utente dichiara di avere…quindi in linea teorica nessun problema se siamo tutti onesti e maggiorenni.. Giusto? Sbagliato. Perché se invece ci fosse un minorenne dall’altra parte…come potrei averne la consapevolezza? Non potrei…siamo nel virtuale e nessuno ti manda la carta d’identità.Quindi automaticamente divento colpevole di ogni abominio…dal momento in cui decido di chattare.. Galera garantita. Sbaglio?Possibile non ci sia una garanzia legislativa per chi agisce in buona fede? Se il minorenne mente sull’ età e non posso saperlo perché deve essere sempre colpa del maggiorenne?

Risposte degli avvocati

antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
13 set 2022

Gentile utente,
per rispondere al suo quesito occorrono alcuni approfondimenti. La invito, se vuole, a richiedere una CONSULENZA DIRETTA cliccando sul mio profilo.