utente 2501
30 giu 2020
diritto penale

STalking, atti persecutori, sabotaggio di attività

Salve, sono proprietaria di un B&b in una piccola frazione, ed i vicini, almeno 7 famiglie, hanno deciso che me ne devo andare, che non sono del posto. Sono vittima di minacce (ho querelato la coppia che me le ha fatte), atti persecutori, insulti, stalking a tutti gli effetti. Mi hanno controquerelata a me e al mio padrone di casa, ed ho fatto tre esposti che poi hanno raggiunto la querela in Procura. Ora una signora (che ha il figlio Commissario in Polizia) prende il numero di targa dei miei clienti con loro presenti all'interno, con carta e penna, e suona la trombetta la mattina alle 06:30, svegliando me e di conseguenza anche il cliente. Sono stata diverse volte in Polizia e dai Carabinieri, ma a farmi prendere in giro. Loro dicono che non possono fare niente, e l' unica è che l avvocato vada in Procura a fare qualcosa. Glie l ho detto ma non mi ha rassicurata. Lei cosa può dirmi a riguardo? Come salvare la mia attività subito da questo sabotaggio ed anche la mia salute psichica, che sto andando dallo psichiatra per questo? Grazie.
Risposte degli avvocati
fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
30 giu 2020

Buonasera Signora, più che ad un'azione penale, Le consiglierei di agire con un'azione civile volta al risarcimento dei danni morali se, naturalmente, si possono provare. Se necessita di assistenza legale mi contatti al 3280999150, sarò lieto di approfondire la questione. Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente. Avv. Fabio Casaburo