Utente 1486

05 mag 2020
diritto societario e commerciale

Caparra confirmatoria: si recupera?

Buongiorno, vista l'emergenza sanitaria in corso ho dovuto posticipare la cerimonia di matrimonio programmata a fine maggio 2020; i fornitori ingaggiati per l'evento dichiarano di poter trattenere le caparre confirmatorie per mia inadempienza. Vero che le celebrazioni sono consentite, ma di certo senza possibilità di organizzare una festa e comunque non nei modi e nei tempi concordati in fase di stipula dei contratti. In questo caso sussistono le condizioni di impossibilità sopravvenuta?
Grazie

Risposte degli avvocati

marco sansone
Avvocato civilista
05 mag 2020

Certamente sì.
Ha necessità di formalizzare la richiesta di ripetizione di quanto versato per iscritto, mettendo in mora i fornitori circa l'eventuale mancato adempimento di quello che a tutti gli effetti si configura come un obbligo di legge.
Deve eccepire la risoluzione contrattuale per impossibilità sopravvenuta non imputabile alle parti.
Se ha bisogno di aiuto, può contattarmi scrivendo a marco()avvsansone.it


avvocato dequo
Avvocato civilista
05 mag 2020

Gent.le Utente,
Nel caso descritto non vi è nessun inadempimento da parte sua. L’emergenza sanitaria in corso è evento eccezionale ed imprevedibile per entrambe le parti al momento della stipula del contratto.
In questi casi, si potrebbe chiedere la risoluzione e la restituzione degli anticipi fino ad ora versati.
Tuttavia, prima di intraprendere qualsiasi azione è sempre opportuno analizzare il contenuto del contratto per verificare la fattibilità di una simile richiesta.
Per info o assistenza legale sull’argomento può contattarmi al cell: 3276966316 o vlogerfo()libero.it
Cordialmente
Avv. Vincenzo Lo Gerfo


valeria pietra
Avvocato civilista
05 mag 2020

Buongiorno,
Nel caso in esame, se non siete d'accordo nel rinegoziare le condizioni con i fornitori posticipando il matrimonio ad altra data (la rinegoziazione comunque andrebbe effettuata predisponendo nuovo contratto) potete far valere in relazione ai singoli contratti l'impossibilità sopravvenuta della prestazione e chiedere il rimborso delle caparre versate.
Sono a disposizione per fornirvi assistenza legale in merito, mi potete contattare tramite piattaforma o tramite il sito www.avvocatopietravaleria.it.
Cordiali saluti


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
05 mag 2020

Buongiorno, teoricamente potrebbe essere invocata, ma occorre comunque valutare i contratti sottoscritti per fornire un parere più specifico e completo.
Se vuole mi contatti tramite la piattaforma o anche tramite mail all'indirizzo avv.daronzoantonio()gmail.com