Utente 11350

03 dic 2021
diritto tributario

Responsabilità in caso di liquidazione coatta: di chi è?

Buongiorno, Scrivo perché l'azienda (che ha forma di Società cooperativa a responsabilità limitata)
di cui sono consigliere in CDA da circa sei mesi, dopo sei anni di vita sta andando incontro ad una incorporazione, ma più probabilmente ad un fallimento, che l'amministratore identifica come coatto perché dice che abbiamo troppi debiti, esclusivamente verso lo stato e verso noi stessi (TFR e quote sociali), siamo in pari coi creditori. Questi debiti ammontano a 130.000e di tasse non versate negli anni.
Vorrei sapere cosa rischio personalmente in caso di liquidazione coatta. La mia collega è in CDA da poco meno di un anno e si pone le stesse domande.
Grazie.

Risposte degli avvocati

francesca nerli
Avvocato penalista
Montecatini-Terme
03 dic 2021

Salve, nel caso di fallimento di una società cooperativa a responsabilità limitata l'art. 2514 codice civile prevede che per le obbligazioni sociali il socio risponde nei limiti della propria quota mentre, nel caso di fallimento con una somma multipla rispetto alla propria quota. In sintesi, laddove la società fallisse lei potrebbe essere chiamato a rispondere dei debiti anche con il suo patrimonio personale, non trattandosi di una forma societaria a base patrimoniale bensì personale.
Cordiali saluti Avv Francesca Nerli


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
03 dic 2021

Gentile utente, il parere richiesto è di notevole complessità.
Se interessato, può contattarmi privatamente e le rimetterò un preventivo.