Utente 16282

26 giu 2022
patrimonio

Atto di vendita forzato: domande

Mio padre ha contratto un pignoramento immobiliare e un altro pignoramento prezzo terzi , mia madre non e debitrice. mia madre e deceduta , il nucleo familiare comprende tre figlie , due a carico del padre, 2 nullatenenti, 1 sposata fuori lavoratrice. mio padre e vivo e lui e debitore, mia madre prima di morire lascia testamento, noi figlie non abbiamo accettato l eredita ,sono passati diversi anni, non per nostra volpa imputabile, avvocato di famiglia non ci ha nemmeno considerate.
Ciao, al momento tutti i nostri operatori sono occupati, ti preghiamo di riprovare più tardi, o lasciaci qui un recapito e sarai ricontattato.
siamo eredi pure e semplice, abbiamo il diritto di opporci con ricorso?
alla vendita gia effettuata e aggiudicata alla asta ad un prezzo inferiore di mercato?
quando ci sara l atto di vendita forzato tramite un notaio in udienza , noi figle eredi di nostra madre non debitrice ,dobbiamo firmare qualcosa? per l atto di alienazione o non ci spetta nulla?
la custode del processo dice che spetta a noi figle il ricavato della meta aggiudicazione asta immobile
ma possiamo opporci alla vendita forzata per eccessivo ribasso e cumulo dei mezzi di espropiazione nei confronti di nostro padre e nel nostro interesse non di quota ma di diritto al patrimonio senza accettazione , ma con un testamento lasciato da nostra madre prima di morire, senza pero ancora avere accettato l eredita....
in ogni caso di vendita anche quelle forzate da un tribunale , le vendite si devono sentire i successori compropietari , abbiamo il diritto a fare opposizione degli atti esecutivi dopo l aggiudizione?

Risposte degli avvocati

Salve, per prospettare una possibile soluzione è necessario capire meglio la dinamica degli eventi, può contattarmi per una consulenza ai rifermenti del mio profilo, il nostro studio si trova nella provincia di Palermo. Cordiali saluti