Utente 4903

28 dic 2020
patrimonio

Finanziamento non autorizzato: si può recedere?

Buona sera,
ho scoperto che il ns Amministratore ha richiesto e ottenuto un finanziamento per fantomatici lavori sconosciuti, ad una impresa che fornisce gas e luce, senza la ns approvazione e autorizzazione assembleare. Ho scoperto che il ns condominio senza colpa, deve motissimi soldi alla finanziatrice a causa di tantissime rate insolute. Io ritengo che non siamo responsabili di ciò e che la società finanziatrice i soldi li dovrà chiedere al ns Amministratore se noi dimostriamo di non saperne nullae che poi ovviamente, dobbiamo cacciare a pedate quel tipo . Cosa ne pensate Voi??

Risposte degli avvocati

domenico russo
Avvocato civilista
28 dic 2020

Pur necessitando l'esame della documentazione, deve sommariamente ricordarsi recente Giurisprudenza di merito (agosto 2019 e gennaio 2020): questa ha confermato che l'amministratore che richieda un finanziamento, senza esserne stato autorizzato dall'assemblea, agisce quale falsus procurator, e pertanto il creditore non può agire ai danni del condominio. Cordiali saluti. Avv. Domenico Russo


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
28 dic 2020

Buonasera,
per poter effettuare i lavori condominiali è necessario disporre dell'approvazione da parte dell'assemblea.
Pertanto, concordo con Lei.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo