utente 4260
09 nov 2020
patrimonio

SCIA di inizio attività intestata al promissario venditore

Buonasera, nel 2019 è stato redatto un contratto preliminare di compravendita. Il promittente venditore ha presentato una scia di inizio attività per consentire al promittente acquirente una modificazione della destinazione d'uso dell'immobile. Il contratto si è poi risolto senza finalizzare la compravendita. In data 9 novembre 2020 la scrivente (promittente venditrice) riceve una diffida dal legale della parte promittente acquirente a pagare le spese che quest'ultimo aveva sostenuto per la pratica SCIA (euro 1.587,00). E' mio obbligo provvedere al pagamento della somma? in seguito nel 2019 l'immobile è stato da me venduto ad un altro acquirente che ha usufruito della SCIA in questione.
Risposte degli avvocati
10 nov 2020

Buongiorno, ma la compravendita si è risolta per colpa sua? sarebbe necessario visionare il preliminare per una risposta esaustiva. Se crede mi può contattare all'indirizzo alessimaria.77()gmail.com per una prima consulenza gratuita. Cordialmente. Avv. Maria Alessi con studio legale in Taurianova (RC).


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
09 nov 2020

Gentile utente, se ha ricevuto una diffida legale, le conviene affidarsi a sua volta ad un avvocato. Ad ogni modo, occorre valutare nel dettaglio anche eventuali specifici accordi. Se ha bisogno di assistenza, può contattarmi privatamente.