Utente 2028

31 mag 2020
patrimonio

Tutela: cosa spetta alle mie figlie

Sono nuora con due figlie, mio marito e' premorto al padre che e' deceduto a dicembre. Sul conto corrente c.erano quindi i miei suoceri e mio cognato tra l.altro non delegato ma cointestatario (i figli erano due mio marito e il fratello). Essendoci soldi e due case(una di esclusiva propr di mamma e l.altrs 50% tra mamma e papa). Per accordo tra loro la casa di entrambi avevano deciso fosse di mio marito x cui l.ha lasciata con testamento alle mie figlie, i soldi e tutto il resto alla moglie, e per ora nulla a mio cognato. ( c.e l.altra parte di testamento di mia suocera che lascia alla morte il restante 50 alle mie figlie e l.intera altra casa a mio cognato) cio che mi preoccupa sono i soldi. I miei suoceri hanno un ottimo patrimonio e ora sul conto corrente sono rimasti mio cognato e mia suocera. Se ci fosse mio marito sul conto ci sarebbero entrambi o mio marito (prima di morire c.era) o perlomeno saprebbe la situazione patrimoniale totale odierna. Io non so nulla e sarebbe giusto se non che in passato mia suocera ha per due volte ha avantaggiato economicamente mio cognato. Mio marito era un signore e se andava bene a lui ok ma era in grado di tutelarsi e difendersi da solo. La mia preoccupazione e': come faccio a tutelare la "probabile" quuota ereditaria economica di mio marito x le mie figlie se non so ad oggi quanto c.e'? Magari oggi no, ma se usufruisse di favori economici autorizzati e non in futuro e sul conto poi non ci restasse che poco o nulla? Ho contabilizzato che ad oggi dovrebbero esserci dai 500/600milaeuro per cui la mia preoccupazione e' ovvia.le mie figlie sono ancora minorenni e l.amore che mia suocera ha sempre avuto nei confronti di mio cognato e' vergognoso e imperdonabile. invecchiando tutti i suoi fratelli sono andati fuori di testa per cui la banca diventa incontrollata ma gia da subito ogni uscita autorizzata anche se mio cognato ne usufruisse a titolo personale da oggi. Come posso fare poter richiedere di supervisionare legalmente insieme a mio cognato le uscite per tutelare domani "un eventuale" lascito economico alle mie figlie? Che poi non sarebbe un lascito ma la legittima eredita' di mio marito che e' il figlio non preferito di mia suocera. Non so se la mia grammatica e' decente. Saluti

Risposte degli avvocati

giovanni carbone
Avvocato civilista
02 giu 2020

Gentile Signora Cristina, il suo caso merita senz’altro attenzione. Se desidera potrà contattarmi direttamente al 3920395073 o presso gli altri recapiti che trova sul mio sito www.studiolegalecarbone.org


vanessa valeria vianello
Avvocato civilista
Milano
31 mag 2020

Buonasera
Il quesito è assai complesso ed è imprescindibile prendere conoscenza di ulteriori dati. Mi contatti tramite piattaforma con una consulenza diretta o tramite email a vianellolex ()gmail.com e sarò lieta di verificare il caso e predisporle un parere legale. Cordiali saluti


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
31 mag 2020

Buongiorno Signora,
per risponderLe in modo adeguato avrei bisogno di più informazioni.
Resto a Sua disposizione per approfondimenti.
Cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)


marco sansone
Avvocato civilista
31 mag 2020

Gent.ma Signora Morelli, c'è un aspetto preliminare che dovrebbe chiarirmi per consentirmi di essere preciso.
Oltre alle sue figlie, anche Lei è erede di suo marito. Perché non si cita? Vi ha rinunciato? C'è stata per caso la cessazione degli effetti civili (cioè il divorzio) prima della sua morte?
Sono precisazioni importanti per poter ben definire il prosieguo.
Nel senso che la successione di suo suocero è, da quel che scrive, in parte testamentaria ed in parte legittima.
Lasciando in disparte per un attimo il resto, ove volessimo ragionare per quel che rimane dai testamenti divisibile secondo la divisione legittima, al momento vi è già una parte che compete agli "eredi di suo marito". Ed è per questo che quel denaro non può essere utilizzato in maniera legittima. Anche suo cognato, infatti, come cointestatario, per utilizzarli deve produrre una serie di documenti (tra cui la denuncia di successione) senza i quali la Banca non consentirà mai l'utilizzo di alcun importo.
Ci sono però tanti elementi che dovrebbe fornire per una consulenza ancora più precisa.
Se vuole darmeli e vuole che io entri ancor più nello specifico mi contatti ai numeri che trova sul profilo o mi scriva su marco()avvsansone.it


avvocato dequo
Avvocato civilista
31 mag 2020

Buongiorno,
a mio parere dovrebbe presentare una richiesta di consulenza pro.
Cordiali saluti.


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
31 mag 2020

La questione richiede un approfondimento. Se vuole, mi contatti tramite consulenza diretta.
Cordialmente