utente 1593
12 mag 2020
patrimonio

Vizi immobile in acquisto: a chi spettano le spese di riparazione?

Buongiorno, non so ho inserito l'argomento nella categoria corretta. In breve, sto acquistando un appartamento (prima casa) e purtroppo causa lockdown è stato tutto fermo, adesso mi tocca correre in quanto tra ristrutturazione e lavoretti rischio di arrivare al limite del contratto d' affitto in scadenza. Durante i vari sopralluoghi con le imprese, in concomitanza dello svuotamento dell' appartamento da parte dell' attuale proprietario, ho notato una grossa macchia di umidità su una parete (che è posta sulla facciata del condominio) probabilmente dovuta ad un infiltrazione esterna. Sono conscio che finché non si spostava l'armadio era impossibile scoprire ciò, ma una volta scoperto il proprietario non si è curato del problema e nemmeno di avvisarmi e pare restio ad avvisare l' amministratore per eventuali interventi o verifiche. Premetto che non sono ancora andato a rogito, come devo comportarmi? A chi spetterebbero le spese di riparazione? inoltre sto notando che alcune cose che al momento dell'acquisto erano funzionanti ora hanno qualche problema, come è possibile dimostrare o agire in questo caso? Vi ringrazio anticipatamente per il vostro aiuto, buona giornata. Antonio
Risposte degli avvocati
vanessa valeria vianello
Avvocato civilista
Milano
12 mag 2020

Buongiorno, il vizio che ha rappresentato parrebbe configurare un vizio occulto, in quanto non ravvisabile prima con l'ordinaria diligenza. Posto che non ha ancora rogitato e quindi formalmente non è possessore dell'immobile (salvo diversi accordi scritti) premetto che è in tempo per domandare un'equa riduzione del prezzo di vendita e/o un risarcimento danni e/o il pagamento diretto da parte del condominio o del proprietario per il ripristino dello stato dell'immobile ante danno da umidità. Sicuramente Le consiglio tuttavia di far intervenire immediatamente un avvocato per inviare una lettera di contestazione per ottenere un giusto indennizzo e ottenere inoltre una prova della denuncia del vizio. Le segnalo infine che qualora rogitasse conscio del vizio, la responsabilità sarebbe unicamente Sua e dovrebbe eventualmente interessare l'amministratore di condominio per verificare la causa dell'umidità. Se Le è gradito, sarò lieta di fornirLe un preventivo di spesa gratuito delle spese legali e mi può contattare al n. 345/2146424 oppure via mail al vv.vianello()gmail.com A disposizione, saluto cordialmente. Avv. Vanessa Vianello