Utente 3809

24 set 2020
recupero crediti

Cartella esattoriale in solido: cosa succede in caso di mancato adempimento?

Il quesito che vorrei porre riguarda una cartella esattoriale dovuta al mancato pagamento di imposte successorie. Dato che uno degli eredi ha ricevuto un preavviso di fermo amministrativo, ha provveduto alla rateizzazione dell'importo dovuto. Tuttavia uno dei coobbligati non ha mai partecipato al pagamento pro quota delle rate mensili. Essendo le rate ancora non scadute, che tipo di azione legale può intraprendere il debitore principale nei confronti del coobbligato inadempiente per recuperare l'importo pro quota delle rate scadute e richiedere la condanna del coobbligato al pagamento pro quota delle rate successive?
Premetto che il obbligato ha già ricevuto una forma diffida, ma non è giunto alcuna sua disponibilità ad adempiere.

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
24 set 2020

Buongiorno,
se il coobbligato rimane inerte dinanzi alla diffida, il passo successivo è quello di intentare una causa, con atto di citazione, davanti al Tribunale o Gdp (dipende dall'importo che si intende recuperare), previa negoziazione assistita, se prevista, tenendo sempre conto dell'importo che si intende recuperare.
Resto a disposizione.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)