utente 1275
22 apr 2020
recupero crediti

Come rispondere al recupero crediti?

Ho ricevuto una lettera di messa in mora da parte della finanziaria. Ho risposto tramite con una pec chiedendo Data a cui risale questo credito da loro vantato, copia di tutta la documentazione in loro possesso che dimostri l’esistenza del credito – tutte le comunicazioni che eventualmente ci sono state e le relative ricevute delle raccomandate. La finanziaria non mi ha risposto, può ugualmente iniziare una procedura di recupero giudiziale?
Risposte degli avvocati
marco sansone
Avvocato civilista
Vallo della Lucania
22 apr 2020

Nel caso in cui dovesse avere autonomamente dell'altra corrispondenza (glielo sconsiglio), stia attento a non fare alcuna ammissione e/o acquiescenza all'esistenza del credito che - invece - deve contestare. La finanziaria può certamente agire nei suoi confronti con un ricorso per decreto ingiuntivo basato su un estratto conto che soddisfi i requisiti di legge, ma sicuramente non può avere una provvisoria esecutività dell'ingiunzione medesima. Avrà - in caso di tempestiva notifica - 40 gg. per proporre opposizione, visionare tutti i documenti in possesso della finanziaria ed allegati al ricorso e predisporre le conseguenti difese. Se vuole approfondire: marco()avvsansone.it


valeria pietra
Avvocato civilista
Pavia
22 apr 2020

Gentile Utente, previo esame della documentazione in suo possesso occorre inviare una comunicazione formale a mezzo legale alla finanziaria con la quale richiedere le informazioni indicate. Sono a disposizione per fornirle assistenza in merito, mi può contattare tramite piattaforma o tramite il sito www.avvocatopietravaleria.it Cordiali saluti


antonio sirica
Avvocato civilista
22 apr 2020

Caro Utente, senz'altro sì. Al fine di tutelarsi non è sufficiente chiedere copia della documentazione (che la finanziaria non è tenuta a produrle e che lei dovrebbe già avere) ma occorre contestare il credito tramite un avvocato. Tra l'altro i costi legali potranno essere addebitati alla finanziaria nel caso in cui la pretesa di pagamento sia infondata. Nel caso in cui volesse avvalersi della mia assistenza, mi contatti tramite piattaforma oppure ai miei recapiti (tel 019 9247656, sito www.siricalegal.it). Cordiali saluti, Avv. Antonio Sirica