Utente 2284

16 giu 2020
recupero crediti

Comunicazioni mezzo pec: che valenza hanno?

L'avvocato del recupero crediti dice di avermi più volte notificato a mezzo pec atto di pignoramento della mia prima casa causa recupero crediti della banca.
Il debito era stato contratto per finanziare la mia ditta individuale.
La ditta è regolarmente cessata in CCIAA dal 2014 e di conseguenza presumo anche la PEC, che comunque non è più stata rinnovata.
Le comunicazioni in oggetto, che loro dicono di avermi notificato ( nel 2018/2019) hanno valore o posso appellarmi ?

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
16 giu 2020

Buongiorno,
l'atto di pignoramento è un'attività dell'ufficiale giudiziario e non può essere notificato via PEC!
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)


vanessa valeria vianello
Avvocato civilista
Milano
16 giu 2020

Buongiorno, non si può notificare un atto di pignoramento a mezzo PEC, ma solo l'atto di precetto. Sono specializzata in materia, se ha bisogno di assistenza non esiti a contattarmi all'indirizzo email a vianellolex()gmail.com o al n. tel 3452146424. Cordiali saluti


stefano terraneo
Avvocato civilista
16 giu 2020

Buongiorno, l'atto di pignoramento immobiliare non può essere notificato a mezzo p.e.c., dovendo invece essere notificato tramite ufficiale giudiziario. Eventuali comunicazioni inviate a un indirizzo p.e.c. non attivo (e quindi non più idoneo a ricevere) non sono valide. Ad ogni modo, per chiarire la vicenda sarebbe opportuno esaminare la documentazione a sue mani. Sono disponibile in tal senso, può contattarmi ai recapiti indicati nel mio profilo. Cordiali saluti. Avv. Stefano Terraneo