utente 1602
12 mag 2020
recupero crediti

Pignoramento beni mobili per debiti passati del convivente

Buongiorno, mi rivolgo a voi perche non ho possibilita economiche di prenderenun avvocato. Le spiego in breve, la mia compagna(non sposati) anni fa ha avuto un debito di circa 1500 euro, oggi e venuto l l'ufficiale giudaziario e voleva notificare i mobili, la mia compagna e residente da me ma nulla e di sua proprieta, mobili tutti fatturati a me con data antecedente alla notifica, ora non so che fare.. ho paura che vengo a prendere quel poco che ho. Consideriamo che ho reddito 0 sia su isee sia su conti correnti..grazie se riuscite a darmi una risposta
Risposte degli avvocati
domenico russo
Avvocato civilista
Salerno
12 mag 2020

L'Ufficiale Giudiziario pignora i beni mobili rinvenuti nell'abitazione del debitore, dovendosi presumere la loro proprietà in capo al debitore esecutato (Cass. 23625/2012). In caso di pignoramento spetterà al terzo proprietario (con eventuale opposzione di terzo ex art. 619 c.p.c.) fornire prova certa che il bene appartiene a lui, e non al debitore. Secondo recente Giurisprdenza, la fattura può costituire prova, a determinate condizioni (sottoscritta dal venditore, accettata dall'acquirente, data certa e anteriore al pignoramento - Trib. S. Maria Capua Vetere 03.01.2018 , Cass. n. 1975/1990).