Utente 1463

04 mag 2020
recupero crediti

Soldi finiti in conto dormiente: come risolvere?

Salve avv. Ho un conto bancario con somma investita sui Titoli di stato. Adesso sembra, siccome non ho fatto nessun movimento, che la somma sia finita nei conti dormienti. Il problema è che il sottoscritto si è trasferito in Albania (sono albanese) e non vi è nessuna possibilità di raggiungere l'Italia. Ho telefonato alla banca (I. S. A. 28041) , ma loro mi dicono che non possiamo fare niente.
Cosa posso fare?

Risposte degli avvocati

avvocato dequo
Avvocato civilista
04 mag 2020

Buongiorno,
secondo il d.p.r. n. 116 del 22.06.2007 sono dormienti i rapporti contrattuali in relazione ai quali non sia stata effettuata alcuna operazione, su impulso del titolare, per un periodo di tempo di 10 anni dalla data di libera disponibilità delle somme.
Alla scadenza dei 10 anni l'istituto finanziario invia al titolare del rapporto l'invito ad impartire disposizioni entro il termine di 180 giorni dalla ricezione della raccomandata, con l'avvertimento che la decorrenza del termine determinerà l'estinzione del rapporto e la devoluzione delle somme ad un apposito fondo patrimoniale.
Pertanto le posso rispondere che verosimilmente, quanto riferitole dall'operatore con cui si è relazionato, sia determinato dall'assenza della libera disponibilità dei titoli o dalla decorrenza del termine legale di decadenza dell'attività di movimentazione delle somme.
Distinti saluti.


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
04 mag 2020

Buongiorno,
la banca ha il dovere di informare il titolare del conto corrente prima che il conto diventi dormiente.
Comunque Lei ha 10 anni di tempo per richiedere il rimborso.
Resto a Sua disposizione, e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)


Buongiorno, per poter ottenere il rimborso di fondi confluiti sui cd. rapporti dormienti è necessario, innanzitutto, procurarsi l'attestazione di devoluzione delle somme al Fondo rilasciata dall'intermediario e, poi, inoltrare conforme richiesta all'Ente preposto.
Per qualunque esigenza o chiarimento non esiti a contattarmi, per telefono o WhatsApp, al n. 366 2393593 oppure per email all'indirizzo ferdinandociccozzi()gmail.com
Un cordiale saluto,
avv. Ferdinando Ciccozzi