utente 5517
15 feb 2021
responsabilità civile

Risarcimento danni per lavori fatti male: posso avere un rimborso?

Buongiorno, ho svolto dei lavori di ristrutturazione. Ovviamente di scritto ci sono solo le fatture di acconto lavori che ho versato durante i lavori in corso... I lavori sono stati fatti male (dimostrabile da foto e dalle condizioni attuali - porte che cadono, fughe storte, colori di sigillante diversi, siliconature mancanti) e senza rispettare per nulla le tempistiche (da 1 mese siamo finiti a 6). Ovviamente la ditta pretende il saldo (dopo oltre 5 mesi che mi ha lasciato i lavori senza consegna cantiere ultimato, e non completando alcuni "dettagli") come accordi che mi rifiuto di pagare dato lo stato attuale. Come posso fare per chiedere anche i danni in quanto la posa dei pavimenti e mattonelle è riuscita totalmente male?
Risposte degli avvocati

Buongiorno, il mio studio si trova a Vanzago, non lontano dalla Sua abitazione. Sono a disposizione per fornirle la consulenza richiesta. Per prima cosa se non lo ha ancora fatto deve, mediante missiva redatta da professionista, contestare l'esecuzione delle opere, chiedere ultimazione dei dettagli e pretendere la fine cantiere (anche per senza tali attività potrebbe avere problemi a ottenere le detrazioni per ristrutturazione). In assenza di riscontro a stretto giro, è necessario a Sua tutela, far nominare un consulente tecnico del Tribunale per accertare lo stato di fatto, valutare il valore delle opere eseguire, di quelle non ultimate e le somme necessarie per la sistemazione di eventuali vizi. Stante il decorso già di cinque mesi, la questioni riveste il carattere di urgenza in quanto controparte potrebbe contestarle una ritardata contestazione dei vizi. Ho gestito tante situazione come la Sua e resto a Sua disposizione per ogni Sua esigenza. La saluto cordialmente. Avv. Stefania Panzitta, Vanzago (MI)


vanessa valeria vianello
Avvocato civilista
Milano
16 feb 2021

Buongiorno, può ottenere il risarcimento del danno per i lavori non svolti a regolare d'arte. I passi necessari sono: inviare una formale lettera di diffida, ottenere una perizia e incardinare un giudizio di accertamento tecnico preventivo. Se interessato per un approfondimento, mi contatti senza impegno ai recapiti sul mio profilo, preciso che opero su Rho e Milano. Cordiali saluti


antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
15 feb 2021

Gentile Utente, per i lavori di ristrutturazione il codice civile prevede una garanzia che si prescrive in 2 anni dalla data di consegna dei lavori ultimati. Deve inviare una lettera di contestazione dei lavori, con contestuale richiesta di risarcimento danni. La contestazione è una formalità imprescindibile[eventualmente può farla anche per mezzo di Avvocato di Sua fiducia]. Lei può pretendere: 1) sia il ripristino (sistemazione dei lavori fatti male); 2) oltre il risarcimento dei danni. Non essendoci un contratto scritto, con la previsione della durata dei lavori, difficilmente può ottenere risarcimento per il ritardo. Se ha necessità di assistenza o di una consulenza più dettagliata, resto a Sua disposizione e può contattarmi tramite il mio profilo, cliccando su "Consulenza diretta". Cordiali saluti. Avv. Antonino Ercolano


vittorio a. marinelli
Avvocato civilista
Roma
15 feb 2021

in un caso di inadempimento contrattuale. a tale proposito, l'articolo 1218 del Codice Civile prevede come Il debitore che non esegue esattamente la prestazione dovuta sia tenuto al risarcimento del danno se non prova che l'inadempimento o il ritardo della prestazione sia stata determinato da impossibilità sopravvenuta dovuta a causa a lui non imputabile. fatta questa premessa di carattere sistematico, per seconda cosa osservo come presumo che sia stata redatta una scrittura privata relativa agli obblighi assunti da entrambi le parti. All'interno di questa scrittura sarà stata pattuita una data di consegna dei lavori così come sarà stato nominato sicuramente un direttore dei lavori trattandosi verosimilmente di un contratto di appalto. mi sembra strano quindi che di scritto ci siano soltanto le fatture di acconto perché vorrebbe dire che si tratta di un contratto concluso verbalmente. Cosa certamente possibile in quanto l'articolo 1350 del codice prevede un numero chiuso relativamente ai contratti che necessitano della forma scritta a pena di nullità. Per quanto riguarda i lavori eseguiti male, certamente necessaria una consulenza di parte. Addirittura subito dopo una lettera di diffida procedereento tecnico preventivo. Questo è un istituto che presenta tutti dei vantaggi Tra cui, al primo posto, la celerità. È l'equivalente dell'incidente probatorio nel processo penale. Comunque mi può contattare e si può valutare cosa si può fare. i migliori saluti. Avvocato Vittorio Marinelli


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
15 feb 2021

Buonasera, da quello che descrive può certamente agire in giudizio per ottenere il risarcimento del danno. Provveda, però, inizialmente ad inviare alla ditta formale comunicazione di diffida. Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti indicati nel mio profilo. Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente. Avv. Fabio Casaburo Torino - Milano


avvocato dequo
Avvocato civilista
15 feb 2021

Buonasera, avrebbe bisogno di una perizia tecnica per la quantificazione del danno, e poi richiedere una sentenza di condanna al risarcimento del danno. Però tenga presente che la prestazione della ditta deve essere pagata. Le suggerirei di trattare il prezzo, visti i disagi che ha subito a causa dei lavori fatti male.


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
15 feb 2021

Gentile utente occorre opporsi alla richiesta ed eventualmente citarli per il risarcimento dei danni subiti. Se ha bisogno di assistenza può contattarmi privatamente. Cordiali saluti.


prof. avv. domenico lamanna di salvo
Avvocato matrimonialista
Bari
15 feb 2021

Gentile Utente, può richiedere il risarcimento del danno e successivamente presentare ricorso. ( Va valutata la documentazione in Suo possesso) Per ulteriori informazioni può contattarmi ai recapiti presenti sul mio profilo e/o richiedere una consulenza tramite il portale. Cordialmente Prof. Avv. Domenico Lamanna Di Salvo