utente 5384
03 feb 2021
responsabilità medica

Sanità privata: c'è qualche regolamentazione sui tempi?

Buonasera, mi servirebbe una consulenza riguardo i tempi di attesa, troppo lunghi e non dichiarati per una visita oncologica presso ospedale in intramoenia. Le spiego tutto con precisione. Il soggetto a cui serve la prestazione è mia madre. Tramite sito online abbiamo effettuato la prima prenotazione per visita di controllo, consapevoli della malattia già presente. Il sito conferma il tutto per giorno 19 gennaio ma veniamo richiamati per uno spostamento dell'appuntamento a giorno 22 gennaio. Il risultato della visita comporta ulteriori controlli, effettuati nei giorni seguenti, tutti con priorità urgente e a pagamento per evitare tempi di attesa lunghissimi, naturalmente come può immaginare a prezzi elevatissimi, anche se non è quello il problema, visto che la salute viene prima di tutto. Fatto questo effettuiamo nuovamente la prenotazione nel sito, per tornare dal dottore con i risultati e la data che ci viene registrata è giorno 8 febbraio, cioè la prima disponibile, ma dopo poche ore riceviamo la chiamata della segreteria che sposta la data al 22 febbraio allungando ancora i tempi di attesa. Adesso quello che le chiedo, c'è un modo per fare valere i nostri diritti ed accorciare i tempi di attesa vista la gravità della situazione, tutte le visite e i controlli effettuati a pagamento?
Risposte degli avvocati
prof. avv. domenico lamanna di salvo
Avvocato matrimonialista
Bari
03 feb 2021

Gentile Utente, La situazione merita un accurato approfondimento, pertanto La invito a contattarmi ai recapiti presenti sul mio profilo. Cordiali Saluti Prof. Avv. Domenico Lamanna Di Salvo