Utente 4541

29 nov 2020
responsabilità civile

Problemi con la muffa: di chi è la responsabilità?

Buon giorno, scrivo per un problema di presenza muffa nella mia abitazione acquistata di nuova costruzione direttamente dall'impresa nel 2018 (fine lavori 2014), questa la cronistoria della vicenda:
• 2019 Giugno: Viene da me rilevato per la prima volta la presenza di muffa e la “fioritura” dell’intonaco sulle pareti del salotto e della cameretta. Ipotizzo che il problema sia dovuto alla risalita di umidità originata da crepe presenti sulle fughe del corsello del giardino in prossimità delle pareti dell’appartamento.
• 2019 Agosto: L’amministratore di condominio Sig. Busi Giuseppe viene per la prima volta messo a conoscenza in via informale del problema di muffa e “fioritura” dell’intonaco sulle pareti del salotto e della cameretta. L’amministratore di condominio Sig. Busi Giuseppe su mia richiesta si reca nel mio appartamento per un sopralluogo a seguito del quale dallo stesso viene effettuata la sigillatura con silicone strutturale delle crepe presenti sulle fughe del corsello del giardino in prossimità delle pareti dell’appartamento.
• 2019 Novembre: A seguito dell’annuale assemblea condominiale viene data notizia informale del persistere del problema di muffa e “fioritura” dell’intonaco sulle pareti del salotto e della cameretta all’amministratore di condominio Sig. Busi Giuseppe e all’impresa costruttrice Busi Giovanni & C. nella persona del Sig. Busi Antonio. Dati i consumi idrici anomali del mio appartamento, pari a 295 mc nel periodo dal 31/10/2018 al 31/10/2019 si ipotizza che il problema possa essere dovuto ad una perdita nell’impianto idraulico. Si concorda di effettuare una verifica sull’impianto idraulico per scongiurare l’esistenza di perdite: non utilizzare l’impianto per almeno 24 ore verificando che il contatore a monte dell’appartamento non rilevi consumi.
• 2019 Dicembre: Viene da me effettuata la verifica concordata a Novembre 2019: l’acqua nel mio appartamento non viene utilizzata per 36 ore e il contatore non rileva nessun consumo confermando che i consumi idrici anomali rilevati nel periodo dal 31/10/2018 al 31/10/2019 non sono dovuti ad una perdita nell’impianto idraulico. L’esito della verifica viene comunicato all’amministratore di condominio Sig. Busi Giuseppe.
• 2020 Marzo: L’amministratore di condominio Sig. Busi Giuseppe su mia richiesta si reca nel mio appartamento per un ulteriore sopralluogo. Viene ipotizzato che i problemi di muffa e “fioritura” dell’intonaco sulle pareti del salotto e della cameretta siano dovuti ad inadeguata evacuazione dell’acqua piovana con conseguente ristagno della stessa nei 2 pozzetti di ispezione dei tubi pluviali presenti in giardino causante l’infiltrazione di acqua nel massetto e la risalita di umidità alle pareti. Il sottoscritto e l’amministratore di condominio sig. Busi Giuseppe concordano di effettuare l’opera di eliminazione dei 2 pozzetti di ispezione dei tubi pluviali da effettuarsi a carico dell’impresa costruttrice Busi Giovanni & C.
• 2020 Giugno: L’impresa Busi Giovanni & C. esegue i lavori da me concordati con l’amministratore di condominio Sig. Busi Giuseppe durante il sopralluogo di Marzo 2020.
• 2020 Novembre 20: Viene da me constato che i problemi di muffa e “fioritura” dell’intonaco sulle pareti del salotto e della cameretta sono ancora presenti e si stanno aggravando in quanto risultano più estesi che in precedenza. Constato inoltre che una piastrella del corsello giardino posta in corrispondenza di una delle macchie di umidità si sta sollevando.
• 2020 Novembre 21: L’amministratore di condominio Sig. Busi Giuseppe viene messo a conoscenza in via informale del persistere e aggravarsi del problema nonostante l’intervento effettuato dall’impresa Busi Giovanni & C. nell’Giugno 2020, viene inoltre informato del sollevamento della piastrella del corsello giardino e si reca presso il mio appartamento per effettuare un nuovo sopralluogo. A seguito del sopralluogo vengono da me scattate delle foto per essere inviate tramite whatsapp all’amministratore Sig. Busi Giuseppe a testimonianza dello stato di fatto delle cose.
• 2020 Novembre 23: Il sig. Busi Antonio dall’impresa Busi Giovanni & C. e il Sig. Spreafico Fabio Giovanni dell’impresa Idraulica Spreafico Fabio Giovanni si recano nel mio appartamento per un sopralluogo, viene notata sul corsello la presenza di salnitro che a detta del sig. Busi Antonio è la causa del sollevamento della piastrella del corsello.
• 2020 Novembre 29: Il sig. Busi Antonio dall’impresa Busi Giovanni & C. si reca nel mio appartamento per un nuovo sopralluogo. Viene ipotizzato che l’umidità sulle pareti sia dovuta ad infiltrazione di acqua nel massetto tramite la terra del giardino, questo in quanto la terra del giardino stesso sia troppo umida a causa di un eccesso nell’irrigazione del prato a me imputabile. La proposta del sig. Busi Antonio dall’impresa Busi Giovanni & C. è quella di scavare il giardino in prossimità del corsello per avere accesso al massetto che andrà poi isolato dal prato con opportuna posa di idoneo materiale isolante. L’impresa Busi Giovanni & C. negando responsabilità in merito all’esecuzione dei lavori e imputando che il problema si dovuto ad un improprio uso dell’irrigazione si offre di effettuare a suo carico la posa del materiale isolante sul massetto ma non di effettuare lo scavo che dovrà essere realizzato da me.
La mie domande sono: L'impresa che nega responsabilità nel problema della presenza di muffa è in torto in quanto deve rispondere della garanzia dei 10 anni?
A livello ufficiale non ho ancora fatto nulla, è sufficiente mandare una raccomandata all'impresa con le foto del problema e la richiesta di risolverlo? Grazie

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
29 nov 2020

Buonasera,
premesso che la questione andrebbe approfondita, provveda ad inviare formale diffida all'impresa.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
29 nov 2020

Gentile utente,
la sua richiesta necessita di un approfondimento. Pertanto, se vuole, può contattarmi privatamente oppure richiedendo una CONSULENZA DIRETTA cliccando sul mio profilo.
Cordiali saluti.