Utente 14576

07 apr 2022
responsabilità medica

Commessa pettegola: posso denunciarla?

Salve,mi sono recata in farmacia un mese fa per acquistare un farmaco per la gravidanza. La commessa, che è una mia conoscente, si è congratulata con me. Non volendo io divulgare la cosa, mi sono raccomandata che tenesse la notizia per sé; lei mi ha tranquillizzato, dicendo che anche per lei vige il segreto professionale. Oggi, a un mese di distanza, il babbo di questa commessa viene a complimentarsi con me per la lieta notizia. Io, che non l’ho ancora detto alla mia famiglia, né al mio datore di lavoro, mi trovo nella situazione in cui terzi, a cui avevo espressamente chiesto riservatezza, hanno invece divulgato miei dati medici, riservati e personali, che avrei voluto invece mantenere riservati.
E’ possibile che un faccenda così privata venga gestito con tanta superficialità da un addetto ai lavori?
Ora mi chiedo, dal punto di vista legale, è accettabile questo comportamento?
Grazie della risposta

Risposte degli avvocati

avvocato dequo
Avvocato penalista
07 apr 2022

Buongiorno,
la questione è, purtroppo, più complessa di quanto in apparenza possa sembrare.
Sebbene sia vietata la divulgazione di un segreto appreso a causa della propria professione, la norma penale punisce l'autore esclusivamente nel caso in cui dalla divulgazione della notizia stessa ne sia derivato un nocumento, ossia un danno.
Nel caso di specie, il danno subìto, a meno di ulteriori conseguenze, potrebbe essere rappresentato dalla lesione al diritto alla riservatezza dei dati personali.
Per approfondire la questione è però necessario fornire ogni più ampio dettaglio tramite la richiesta di una consulenza diretta, oppure, laddove ritenesse opportuna una assistenza legale anche giudiziale, può compilare il modulo che trova cliccando la voce "sito web" all'interno del mio profilo personale.
Distinti saluti
Avv. Lucio Spagnuolo


antonio leggiero
Avvocato
Avellino
07 apr 2022

Gentilissima,
buonasera. Preliminarmente le formulo i migliori auguri per il lieto evento. Entrando nel merito della sua richiesta, va prima di tutto puntualizzato che i commessi di farmacia (per intenderci il personale senza camice bianco) non può vendere farmaci. Nel caso lo faccia commette un illecito. Ciò doverosamente premesso è ovvio che il farmacista è tenuto a rispettare l'obbligo del segreto professionale.
Altrimenti commette un preciso reato e deve risarcire il danneggiato.
Comunque nel caso volesse la mia consulenza/assistenza sono a sua completa disposizione, attraverso i miei recapiti.
Cordialissimi saluti ed ancora auguri.
Prof. Avv.Antonio Leggiero


antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
07 apr 2022

Buongiorno.
Sì, la farmacista incorre nel reato di rivelazione di segreto professionale.
Può sporgere denuncia/querela. E può eventualmente richiedere il risarcimento nel caso in cui da tale comportamento abbia subito un danno.
Cordiali saluti.
Avv. Antonino Ercolano