Utente 17623

06 set 2022
responsabilità medica

Negligenza: che fare?

Buongiorno, espongo brevemente il fatto: sabato 3 settembre ore 1,00 del mattino, mia mamma ( 79 anni ) mi sveglia perchè sta male, si sente "scoppiare il cuore" dice. Ha provato la pressione con l'apparecchio che usa quotidianamente: 190 - 83. Dopo qualche minuto telefono alla guardia medica e riporto lo stato in cui si trova la mamma: il medico, giustamente assonnato vista l'ora, sbadigliando mi risponde che non è nulla. Gli chiedo di intervenire, mi risponde con tono risoluto che non intende muoversi e che, vista la mia insistenza, se proprio lo ritengo necessario, posso caricare sulla mia macchina la mamma e portarla nella sede dove lui si trova. A quel punto, interrompo la comunicazione e chiamo il 118.
Tralascio il resto, ma arrivo al punto in cui la mamma, ringraziando Dio e non il medico, si riprende tanto da poter aspettare lunedì il nostro medico di base ( fatto di tutt'altra pasta! ).
Come posso far sentire la mia voce affinché questo non capiti anche ad altre persone, magari con un finale non altrettanto felice?
Ringrazio anticipatamente.

Risposte degli avvocati

antonio leggiero
Avvocato
Avellino
06 set 2022

Buonasera,
Leggere queste righe fa veramente male: sia dal punto di vista umano che professionale. La Guardia Medica sarebbe dovuta intervenire o comunque attivarsi in altro modo e non chiedere che lei trasportasse una persona di quasi ottanta anni, in potenziale pericolo di vita.
Credo che ci siano delle precise responsabilità da parte del sanitario in questione dal punto di vista deontologico e normativo.
Se vuole mi contatti pure e ne discuteremo insieme, al fine di valutare la tipologia di azione maggiormente congrua, per un suo ristoro morale.
Auguri per sua madre.
Cordialissimi saluti.
Prof. Avv. Antonio Leggiero


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
06 set 2022

Buongiorno,
provveda ad inviare formale comunicazione all'Asl di competenza.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo