Rinnovo pass per disabili

Domanda

Buongiorno, sono un disabile al 100% con handicap con ridotte o impedite capacità  motorie permanenti. visita  fatta il 5 luglio 2013 e certificata da asl ed inps. La revisione sarà  fatta entro novembre 2016 quindi tuttora valida.Avevo un pass disabili provvisorio con scadenza 5 maggio 2015 ed al rinnovo la polizia locale ed anche l’asl mi hanno detto che dovevo sottopormi ad una ulteriore visita. La legge per le semplificazioni del 2012 n.5 art. 4 (semplificazioni per i cittadini) non prevede un’ulteriore visita per ottenere un pass definitivo ma l’atto notorio che il documento asl non è variato e la copia dell’atto asl/inps dove si dichiara quanto sopra i.e. 100% ed handicap. Sono io in errore o loro i soliti burocrati di stato? Devo rifare tutte le visite fanne poco più di un anno fa?

Risposta

Gentile (omissis), la legge n. 5 del 2012 all’art. 4, comma 2 stabilisce che “Le attestazioni medico legali richieste per l’accesso ai benefici di cui al comma 1 possono essere sostituite dal verbale della commissione medica integrata. Il verbale e’ presentato in copia con dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà sulla conformità all’originale, resa dall’istante ai sensi dell’articolo 19 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, che dovrà altresì dichiarare che quanto ivi attestato non e’ stato revocato, sospeso o modificato“. Pertanto, la norma citata si riferisce alla richiesta per il rilascio del contrassegno disabili e non per il suo rinnovo. Nel Suo caso trattandosi, appunto, di rinnovo e non di rilascio non si applicherebbe tale disposizione ma la disposizione contenuta nell’art. 381, comma 2 del Regolamento attuativo del Codice della strada che prevede, nel caso di rinnovo, la presentazione di certificato del proprio medico di base che attesti il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio. Pertanto, occorre rivolgersi al proprio medico di fiducia e non sottoporsi ad una nuova visita all’Asl.

LEGGI PURE:  Consulenza Legale Condominio

Cordiali ossequi