utente 4898
28 dic 2020
successioni e donazioni

Diritti su una casa donata: quali sono?

Buongiorno, Gentilmente vorrei chiedere il parere al riguardo della mia situazione. In sintesi: Qualche anno fa ho avuto in eredità un appartamento a Mosca. L’ho venduto e dato che qui (in Italia) abitavo ancora con mia madre(lei è vedova e mi ha adottata dopo la morte di mia madre biologica), Le avevo dato questi soldi per comprare e ristrutturare la casa in cui abitiamo adesso ( la casa è a nome suo) La casa invece che era di lei (dove abitavamo prima) me l’ha data in donazione (sull’atto c’è scritto che ho la piena proprietà della casa). Io infatti volevo andare a vivere lì, ma lei non me l’ha lasciato fare e me l’ha fatta mettere in affitto. Dato che io non avevo soldi da parte (perché ho investito tutto nella casa “nuova”) sono rimasta a vivere con lei mettendo da parte un po’ di soldi (del mio stipendio)per andare via almeno in affitto. Ma poi ho deciso che non è giusto perché alla fine i soldi della casa a Mosca erano miei. Dato che ho assolutamente bisogno di andare via da lei e fare la mia vita ho bisogno di chiarire alcuni aspetti: 1.Dato che la casa donata è mia ,non sono obbligata a dare i soldi che derivano dall’affitto a mia madre?( che adesso lei pretende che io glieli dia, oltre ai soldi che guadagno col mio stipendio, lei però la sua pensione mica la spende) 2. Se io me ne vado di casa “sua” e non darò più a lei la possibilità di prendere i soldi dell’affitto(della casa che mi è stata donata) ,lei per ripicca può annullare/revocare la donazione? 3. I soldi indicati sull’atto di donazione (il valore dell’atto 26000€) sono quelli che lei mi dovrà ridare indietro nel caso di revoca/ annullamento della donazione? P.S: Io vorrei risolvere questa situazione in maniera pacifica. Per questo vorrei sapere se la legge sta dalla mia parte.
Risposte degli avvocati
rodolfo tullio parrella
Avvocato civilista
Battipaglia
28 dic 2020

Vada via tranquillamente e dica all'inquilino della sua casa di versare a lei l''affitto. La donazione non può essere revocata per questo. avvocatoparrella.it 335/8248795


28 dic 2020

Buongiorno, se ha ricevuto una casa in donazione ed è quindi Sua, ne può fare ciò che vuole, salvo particolari condizioni imposte dal donante. Quindi non ha teoricamente il dovere di versare l'affitto alla madre. Le donazioni sono nulle in caso di mancato rispetto della forma, ove effettuate per motivo illecito, annullabili per errore sul motivo. Le donazioni possono essere revocate per sopravvenienza di figli o per ingratitudine (ingiuria grave al donante, grave pregiudizio al patrimonio, rifiuto indebito del donatario di prestare gli alimenti al donante, una serie di reati gravi commessi dal donatario contro il donante). A disposizione, anche su Milano, parlo anche russo. Cordiali saluti Avv. Giorgio Rocca