Utente 16132

20 giu 2022
successioni e donazioni

Divisione beni ai figli prima della morte dei genitori: si può?

Buongiorno, sono originaria di Salerno ma vivo in provincia di Verona da più di 20 anni. Sono sposata e ho un figlio di 16 anni e mezzo.
La mia famiglia di origine vive a Salerno nella casa di proprietà dei miei genitori ed è composta da: i miei genitori anziani, mia sorella, che è un'insegnante e non è sposata, e mio fratello, che non è sposato ed è pensionato perché da piccolo ha contratto la meningite ed ha problemi psichici. Tutti i componenti della mia famiglia di origine godono di una buona autonomia personale.
I miei genitori hanno la casa coniugale intestata ad entrambi, dovrebbero inoltre avere dei risparmi e in più molto probabilmente due anni fa mio padre dovrebbe aver ricevuto la sua parte di denaro derivante dalla vendita delle case dei suoi genitori. Naturalmente uso il condizionale perché i miei genitori non sono mai stati chiari sul loro patrimonio...Pochi giorni fa, mi hanno annunciato che a metà gennaio del 2023 io e mio marito dovremo metterci d'accordo sulla cifra da chiedere loro in cambio della mia firma su un atto notarile che assegnerebbe a mio fratello e a mia sorella l'usufrutto della casa dei miei genitori. A questo punto io mi chiedo e Le chiedo: come faccio a sapere quanto posso chiedere in cambio della mia firma, visto che non conosco il loro patrimonio? Inoltre ho il sospetto che i miei genitori abbiano già intestato dei soldi a mio fratello o a mia sorella...Se io dovessi ricevere la mia parte della casa dei miei genitori firmando in favore dell'usufrutto ai miei fratelli, ho paura che mio papà e mia mamma potrebbero intestare tutti i soldi a mio fratello e a mia sorella... In buona sostanza vorrei sapere come posso richiedere una visione patrimoniale (completa di tutte le transazioni già fatte) per poter fare la mia richiesta in cambio della mia firma per l'usufrutto.
Grazie e buona giornata

Risposte degli avvocati

antonio leggiero
Avvocato
Avellino
20 giu 2022

Gentilissima Signora,
buonasera. La lunghezza della sua domanda e la relativa complessità le fanno comprendere agevolmente come - nel suo interesse - non sia possibile fornirle una risposta breve. Ciò che è bene precisare è che per la costituzione di un usufrutto lei non deve firmare.
In ogni caso, se vuole soddisfare tutte le sue esigenze conoscitive, mi scriva attraverso i miei contatti e le fornirò, a prezzo modico, una consulenza.
Cordialissimi saluti.
Prof. Avv. Antonio Leggiero


antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
20 giu 2022

Buongiorno.
Per concedere l'usufrutto ai figli non è necessaria alcuna Sua firma.
I genitori sono proprietari dell'immobile e possono concederlo in usufrutto a chi vogliono, senza che sia necessaria un' "autorizzazione" dei futuri eredi.
Quindi è importante comprendere esattamente COSA dovrebbe firmare, e poi eventualmente effettuare ogni valutazione.
E' certamente possibile verificare le proprietà immobiliari dei genitori.
Non è possibile verificare i movimenti bancari dei genitori o dei fratelli.
Se i Suoi genitori effettuano donazioni in vita in favore dei fratelli, ledendo la Sua quota di legittima, dopo la loro morte potrà esercitare l'azione di riduzione ed ottenere il rispetto della quota legittima.
Se i Suoi genitori donano soldi contanti agli altri due figli diventa più complesso esercitare l'azione di riduzione in futuro.
Se vuole approfondire l'argomento può richiedere una consulenza diretta tramite il mio profilo, così da verificare ogni aspetto della vicenda.
Cordiali saluti.
Avv. Antonino Ercolano