Utente 12117

06 gen 2022
successioni e donazioni

Donazione modale: domande

Buongiorno. Voglio fare una donazione modale ad una mia amica insegnante con l'obbligo di fare da "precettore" a mia figlia invalida con deficit cognitivo, al fine di mantenere alla ragazza un adeguato livello di istruzione/formazione/informazione. DOMANDA 1): posso stabilire che la donazione avverrà in danaro da corrispondersi ogni tre mesi, naturalmente corrispondendo da subito la prima quota di danaro. E se posso scrivere che la donazione "periodica" (esigenza proprio legata a l fatto di non voler lasciare posizioni aperte in caso di mia morte prematura!), decade in caso di mia pre-morienza ? OPPURE per legge bisogna fare la donazione del danaro tutta in una soluzione e per forza prima di redigere l'atto pubblico? - - DOMANDA 2): l'atto di donazione modale possiamo redigerlo con i due testimoni al cospetto del Pubblico Ufficiale della Anagrafe/StatoCivile del Comune e poi registrare autonomamente l'atto presso l'Agenzia delle Entrate, OPPURE è obbligatorio per legge andare dal Notaio? Grazie.

Risposte degli avvocati

prof. avv. domenico lamanna di salvo
Avvocato matrimonialista
Bari
06 gen 2022

Buongiorno,
Con la donazione modale il donante impone un peso a carico del donatario. Tale peso crea a carico del donatario un'obbligazione.
Per una consulenza dettagliata può contattarmi ai recapiti presenti sul mio website.
La consulenza va concodrdata ed è a pagamento.
Cordiali SalutI
Prof. Avv. Domenico Lamanna Di Salvo
MATRIMONIALISTA - DIVORZISTA
MILANO - BARI