Utente 12365

15 gen 2022
successioni e donazioni

Eredità: domande

Buongiorno, volevo esporre il mio problema , mio marito ha rifiutare l'eredita del padre facendo la successione ai miei figli minori, é stata fatta la successione del patrimonio tranne di un conto in banca, perchè mentre mio suocero era in vita mia suocera ha trasferito tutti i soldi di quel conto in un conto intestato solo a lei, si potrebbe intervenire legalmente per entrare in possesso della quota spettante ai miei figli? grazie anticipatamente cordiali saluti

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
16 gen 2022

Buongiorno,
premesso che la questione andrebbe approfondita, se c'è stata una lesione della quota di legittima spettante ai Suoi figli è possibile agire in giudizio.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
Torino - Milano


Buonasera.
In caso di conto corrente cointestato, l’unico titolare del credito verso la banca è, comunque, il correntista che ha versato i soldi sul conto.
Pertanto, nella fattispecie prospettata, gli eredi hanno diritto alla restituzione delle somme indebitamente prelevate dal coniuge superstite, qualora siano state versate sul conto corrente dall’altro coniuge cointestatario. Pur tenendo conto che, in caso di regime di comunione legale dei beni tra i coniugi, il credito residuo presente sul conto corrente del coniuge defunto, in quanto facente parte della cosiddetta comunione residuale, con lo scioglimento della comunione in seguito al decesso, passa per la metà in proprietà del coniuge superstite.
Per una consulenza più accurata, anche in videochiamata (Zoom, Skype o WhatsApp), può contattarmi, per un preventivo, alla email: avvdecrescenzochiocciolaliberopuntoit.
Cordiali saluti
Avv. Vincenzo de Crescenzo


prof. avv. domenico lamanna di salvo
Avvocato matrimonialista
Bari
15 gen 2022

Buongiorno,
La legge stabilisce che la rinuncia all’eredità da parte del genitore debba avvenire per necessità o utilità evidente del minore e la sussistenza di queste condizioni deve essere verificata dal giudice.
Resto a disposizione per una eventuale consulenza approfondita ( a pagamento).
Cordiali Saluti
Prof. Avv. Domenico Lamanna Di Salvo
MATRIMONIALISTA - DIVORZISTA - CURATORE SPECIALE DEL MINORE
MILANO - BARI