Utente 15564

21 mag 2022
successioni e donazioni

Eredità: domande

Se un genitore che ha figli maggiorenni rinuncia all'eredità del defunto padre, supponendo che in questa eredità ci sono degli immobili che sono stati poi divisi tra i fratelli, i figli maggiorenni del rinunciante possono entrare in possesso della quota di eredità del padre che ha rinunciato? grazie per l attenzione, saluti

Risposte degli avvocati

francesco vallone
Avvocato civilista
23 mag 2022

Alla morte del padre, i primi chiamati all’eredità sono logicamente la vedova e i figli. Se questi ultimi non sono più in vita o hanno rinunciato all’eredità, i successivi eredi sono i discendenti dei figli, ossia i nipoti del soggetto deceduto. Questi ultimi, con la rinuncia formalizzata dal loro padre, diventano automaticamente eredi a loro volta.
Pertanto anche i nipoti del soggetto deceduto, se non voglio rispondere dei debiti ereditati, dovranno rinunziare a loro volta all’eredità.
Se non ha un suo legale di fiducia e necessità di assistenza legale, può contattarmi ai miei recapiti e vedrò se e come poterla assistere.


patrizia chippari
Avvocato matrimonialista
Figino Serenza
21 mag 2022

Salve. se una persona rinuncia all'eredità del proprio padre, i suoi figli potranno accettare l'eredità del nonno. Cordialmente
Avv. Patrizia Chippari


elena armenio
Avvocato civilista
Brescia
21 mag 2022

Buongiorno,
quando una persona chiamata all'eredità vi rinuncia, secondo il principio denominato della "rappresentazione", i suoi discendenti potranno accettare l'eredità al suo posto. Quindi, la risposta alla sua domanda è affermativa.
Se il defunto aveva disposto un testamento, ci sono delle condizioni ulteriori da esaminare.
Se ha interesse ad approfondire la questione con una consulenza scritta o ad avere assistenza, resto a sua disposizione, troverà i contatti sul mio profilo.
Cordiali saluti
Avv. Elena Armenio
Foro di Brescia