Utente 855

15 mar 2020
successioni e donazioni

Eredità e debiti: come non farsi pignorare

Buongiorno, sono erede di un genitore ancora in vita e non figlio unico (con una sorella).
Ho parecchi debiti con Equitalia ed altri creditori in genere.
Anni addietro (2004) dopo la morte di mio padre, ho rifiutato all'eredità (davanti ad un notaio) e di conseguenza non ho niente intestato a me.
Mia madre 83enne vorrebbe fare un testamento per lasciare anche a me, dopo la sua morte, la metà spettante, ma sorge il dubbio che venga poi pignorata.
La domanda è: sarà poi pignorata la mia quota ereditata o esiste un particolare testamento o legge che sia dove vieta ai creditori di appropriarsi della mia parte o per intero dell'eredità stessa? Se viene invece, formulata sotto forma di donazione nei miei confronti potrò evitare di perderla?
In attesa di un riscontro, colgo l'occasione di ringraziare anticipatamente e porgere,
Cordiali Saluti

Risposte degli avvocati

Buongiorno,
non esiste alcun testamento che possa evitare il pignoramento da parte di AER (ex Equitalia). Anche nel caso di donazione Agenzia delle Entrate Riscossione (ex Equitalia) potrebbe proporre azione revocatoria per dichiarare nulla la donazione.
La informo che sono specializzato in problematiche con AER (ex Equitalia) e Le offro una valutazione gratuita della sua posizione debitoria per vedere se si possono annullare i suoi debiti.
La invito a guardare il mio sito www.studiolegalestanisci.eu alla sezione sentenze e la mia pagina Facebook Stanisci Law Firm - Dirtto tributario e civile. Operiamo in tutta Italia.
Cordiali saluti
Avv. Giuseppe Stanisci