Utente 1707

15 mag 2020
successioni e donazioni

Nuda proprietà e usufrutto acquistati da uno dei due eredi

Buonasera, desidererei avere alcune informazioni riguardo alla seguente problematica:
mio marito, suo fratello e la madre avevano per la stessa abitazione 1/3 dell' usufrutto a testa, mentre la nuda proprietà al 50% tra i due fratelli. Il fratello di mio marito, per motivi fiscali decide di vendere a mio marito la sua quota di usufrutto, cosicchè diventa il possessore di 2/3 di usufrutto, e la sua quota di nuda proprietà. Mio marito diventa in base al nuovo contratto proprietario al 1000 x 1000 dell'iimobile (mio marito ha pagato al fratello 50.000 euro). Recentemente la madre è deceduta. Mio marito deve risarcire il fratello in quanto anche lui erede? La ringrazio.

Risposte degli avvocati

domenico russo
Avvocato civilista
15 mag 2020

Pur occorrendo esaminare compiutamente la vicenda anche con ulteriori elementi, devo dire che non è stato semplice inquadrare la fattispecie. In linea generale, ed a primo esame, va osservato che l'usufrutto si estingue con riunione dei diritti a seguito della morte dell'usufruttuario (art. 1014 c.c.): quindi non viene trasmesso alcun diritto successorio al nudo proprietario, che consolida il proprio diritto solo in conseguenza del decesso dell'usufruttuario (a prescindere dalle volontà dello stesso). Da ciò ne deriverebbe che, benché suo marito abbia notevolmente aumentato il valore del suo patrimonio, non pare aver leso alcun diritto successorio, non essendo l'usufrutto trasmissibile agli eredi. Il fratello, con la cessione del diritto di nuda proprietà, era ben conscio che un giorno sarebbe potuto diventare pieno proprietario (seppure con l'alea che egli stesso potesse premorire alla madre), ed ha coscientemente rifiutato di attendere tale evento, ottenendo il prezzo che lo ha soddisfatto. Cordiali saluti.