Utente 11478

08 dic 2021
tutela della persona

Cavo Enel: chi lo dve cambiare?

Salve, Recentemente ho acquistato un abitazione, una villetta bifamiliare disposta sul lato.
Non ci sono parti in comune se non il muro divisorio delle 2 abitazioni.
All interno della mia abitazione, mi ritrovo la linea principale di distribuzione di energia elettrica Enel con la sua cassetta di derivazione Enel. Da questa cassetta Enel un cavo va al mio contatore li vicino che serve la mia abitazione, e un cavo attraversa la mia abitazione per andare a servire in vicino di casa. Il tutto all interno della mia abitazione.
Faccio presente che in questo modo, anche mettendo su OFF il mio contatore o salvavita, nel caso dovessi fare interventi nella mia abitazione o se devo staccare la corrente per questioni di sicurezza), ho comunque corrente elettrica all interno della mia abitazione dovuta alla presenza della linea principale Enel e del cavo di distribuzione che va a servire il vicino di casa.
Per questioni di sicurezza, della casa e di chi ci abita, questa linea non deve essere all' interno della mia abitazione.
Ho richiesto ed ha effettuato il sopralluogo il tecnico di E-Distribuzione per lo spostamento del contatore/linea.
Il tecnico mi ha riferito verbalmente che mi devo interfacciare io con il vicino sempre se e' disponibile per lo spostamento della linea all esterno dell abitazione e di sbrigarmela con lui.
La ringrazio anticipatamente per l aiuto che possa darmi.

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
08 dic 2021

Buongiorno,
la questione da Lei indicata andrebbe approfondita in quanto ci sono diversi aspetti da chiarire e valutare.
Inoltre, Le comunico che in caso di rimozione/ spostamenti dei cavi l'Enel potrebbe richiedere l'addebito dell'esecuzione dei lavori.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
Torino - Milano