Utente 3261

14 ago 2020
tutela della persona

Chiamata dalla polizia per convocazione ma vivo all´estero: posso sapere perchè?

Salve,con mio stupore ho ricevuto questa mattina una chiamata da un agente del comando di Polizia della mia citta´ che mi invitava ad un colloquio. (senza fornire nessuna indicazione). Io ho subito fatto presente che non vivo piu´ in Italia da circa 3 anni e che risiedo all´estero dove lavoro ( tutto dimostrabile e documentabile). Increduli di questo ( a loro risultavo ancora residente in Italia) mi hanno semplicemente chiesto numero e indirizzo del mio datore di lavoro chiedendo scusa per il disturbo e augurandomi una buona giornata. Devo preoccuparmi? non ho davvero idea di cosa sia potuto accadere e sono un po´ in ansia. Grazie in anticipo

Risposte degli avvocati

marco sansone
Avvocato civilista
14 ago 2020

Di solito questo genere di chiamate riguardano circostanze dove la persona deve essere sentita quale "persona informata sui fatti" rispetto a condotte denunciate di cui il chiamato potrebbe essere a conoscenza o cui potrebbe aver assistito.
Se è una vicenda riferita agli ultimi 3 anni, evidentemente Le è estranea, dunque non la chiameranno più. E' stato probabilmente uno scambio di persona o un errore di altro tipo.
In ogni caso non si tratta di nulla di preoccupante.
Se avessero voluto contestarLe qualcosa, era necessario che Lei fosse accompagnato da un avvocato.