Utente 11215

28 nov 2021
tutela della persona

Convivenza: chi ha più potere?

Sono unica intestataria del contratto di locazione Dell appartamento in cui vivo e faccio convivere con me anche mio marito. Nonostante la comunione dei beni, ho la possibilità di farlo mandare via dall appartamento in cui vivo? Lui non è residente qui invece io si, lui non ha il suo nome ne firma sul contratto di locazione, è cittadino extracomunitario. Come posso fare per mandarlo via di casa in nome della legge italiana? Grazie dell eventuale risposta.

Risposte degli avvocati

sondra fabbi
Avvocato civilista
29 nov 2021

Buongiorno,
dalla sua narrativa comprendo che Lei è spostata in comunione di beni e che la casa coniugale è quella da Lei condotta in locazione.
Per poter vedere assegnata da parte Sua la casa coniugalee occorrerebbe affrontare una separazione legale, a meno che Lei e Suo marito non troviate un accordo affinché lui se ne vada di casa separandovi, però, solo di fatto.
Se necessita di un parere potrà contattarmi chiedendo una consulenza privata oppure una consulenza diretta ai recapiti che troverà su questa stessa piattaforma e cliccando sul mio profilo.
Le consulenze possono essere gestite in presenza, telefonicamente, on-line e via mail. Sono quindi a disposizione per ogni chiarimento.
Con i migliori saluti.

Avv. Sondra Fabbi
Milano


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
29 nov 2021

Buongiorno,
per poter mandare via di casa il proprio partner deve provvedere a dargli un congruo preavviso (30 gg mediante a/r) in modo da permettergli di cercarsi un'altra sistemazione.
L'estromissione violenta del convivente giustifica il ricorso da parte di quest'ultimo alla tutela possessoria.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
Torino - Milano