Utente 4347

16 nov 2020
tutela della persona

Esami e Università Privata: possibile che non siano regolamentate?

Buongiorno gentile Avvocato
mi rivolgo a lei prima di sclerare con questo ente e prima magari di iniziare una procedura legale nei loro confronti per capire almeno se mi trovo nella parte della ragione.
Sono iscritta alla facoltà di Economia Aziendale alla Niccolo Cusano, premetto che questa bellissima facoltà i permette di fare un solo esame al mese, se ne volessi fare più di due non posso farlo.
Il giorno 22/10/2020 dovevo svolgere in modalità telematica un esame alle ore 10:30.
Siccome sono una studentessa lavoratrice, più precisamente l' amministratore di una società, i mie impegni non sono molto leggeri e avevo chiesto al professore due giorni prima dello stesso se era possibile spostarmi l'ora. Per farvi entrare meglio nella mia situazione le spiego anche che gli esami si svolgono in classi virtuali, quindi più o meno ogni due ore c'è un gruppo. Il professore mi risponde dicendomi che mi avrebbe fatto sapere a stretto giro tra giovedi (il giorno dell'esame) e venerdi. A quella risposta mi è sorto un dubbio: se l'esame era revisto per giovedi come mai il professor emi risponde dicendomi che mi avrebbe fatta sapere al massimo venerdi? Ingenuamente ho pensato che forse c'era una data aggiuntiva di cui io non ne ero a conoscenza e mi sono messa comoda ad aspettare la risposta del professore che non è mai arrivata tutt'oggi perdendo la possibilità di fare l'esame.
Martedi 27/10/2020 mi arriva l'email con l'esito dell'esame che io ovviamente non ho svolto, quindi risulto assente. Molto arrabbiata chiamo alla segreteria dell'università per farmi dare spiegazioni in merito al comportamento del professore ma ovviamente se ne lavano le mani.
A novembre non hanno messo nessun appello scritto per questa materia e adesso devo aspettare dicembre per potere svolgere l'esame.
Vi dico inoltre che io pago 3000,00 € l'anno, ogni mese che passa significano per me soldi buttati e per questo sono molto incavolata con l'ateneo perchè non hanno avuto rispetto nei miei confronti, e se fosse stato il mio ultimo esame? Come posso agire nei confronti di questo ente?
Inoltre alla mia richiesta di andarmene, nonostante sia una pagante REGOLARE, mi hanno detto che tutti gli esami che ho fatto con loro mi verranno cancellati, ma su che base? Io ho ripreso il contratto che ho stipulato con loro e no c'è nessuna clausola o articolo che ne fa cenno. Inoltre proprio loro nel momento della stipula sono stati così gentili da convalidarmi esami della mia ex laurea che non c'azzeccano niente con le loro materie.

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
16 nov 2020

Buongiorno,
premesso che bisognerebbe visionare il contratto sottoscritto, è assolutamente illegittimo da parte dell'ateneo, nel caso decidesse di andarsene, la cancellazione degli esami da Lei sostenuti se provvede a pagare regolarmente.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti che trova sul mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo