utente 1562
10 mag 2020
tutela della persona

incidente

buongiorno, superando un incrocio andando dritto in bicicletta, un'auto svoltando a destra mi ha travolto. si è fermata e non ha chiamato nessuno. io stavo bene al momento (poi 6 gg prognosi al pronto soccorso). una perosna mi ha aiutato e mi ha portato a 40 metri vicino a casa sua per aiutarmi con la bici. arriva una signora urlando che era colpa mia (non ero sulla ciclabile) e mi comunica che la tizia che mi ha investito chiamava i carabinieri. invece sono spariti tutti. torno sul posto e ritrovo la signora che si rifiuta con scuse banali di darmi i dati della persona al volante e mi dice che "ho chiesto io di non chiamare nessuno". cosa consiglia di fare? che % ci sono di vittoria in una probabile causa? grazie, saluti
Risposte degli avvocati
vanessa valeria vianello
Avvocato civilista
Milano
11 mag 2020

Buongiorno, da quanto raccontato ritengo ci siano delle buone possibilità di ottenere un risarcimento del danno. Lei ha i dati della persona che l'ha investita? Mi contatti pure al 345/2146424 o al vv.vianello()gmail.com


Se ha preso la targa dell'auto che l'ha investita è possibile effettuare una visura per risalire al nome del proprietario e all'Assicurazione dell'auto. Subito dopo deve inviare una richiesta di risarcimento danni alla compagnia assicurativa, possibilmente per mezzo di un legale, con la quale richiede i danni alla bicicletta e i danni alla persona, relativi ai 6 gg di prognosi. L'assicurazione, se accerta i danni alla biciletta e i danni alla persona, probabilmente le farà una proposta risarcitoria. In mancanza si renderà necessario, tramite l'assistenza di un Legale, instaurare una causa. A disposizione per eventuali chiarimenti. Avv. Antonino Ercolano - antoninoercolano hotmail.it


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
10 mag 2020

Buonasera, inizialmente invierei una richiesta di risarcimento danni all'assicurazione del soggetto che l'ha investita, allegando referto del pronto soccorso, testimoni e preventivo di eventuali danni alla bicicletta. In caso di risposta negativa da parte dell'assicurazione (ma non credo) ci sono buone probabilità di vincere un'eventuale causa. Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente. Avv. Fabio Casaburo (Cell. 3280999150)


Buongiorno, parlare di causa appare alquanto prematuro, allo stato dei fatti quel che le consiglio di fare è inoltrare, a mezzo di legale di fiducia, una richiesta di messa in mora alla compagnia d'assicurazioni del veicolo investitore, per trattare in questa sede la possibilità di un risarcimento danni. Trattandosi di circolazione stradale e di sinistro avvenuto in prossimità di incrocio, ho ragione di confidare in un esito favorevole, al più parziale. Per maggiori dettagli mi contatti, per telefono o WhatsApp, al n. 366 2393593. Un cordiale saluto


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
10 mag 2020

Buongiorno, occorre chiarire un po di questioni prima di poter stabilire addirittura le probabilità di vittoria di una causa. Se vuole mi contatti tramite piattaforma oppure all'indirizzo email avv.daronzoantonio()gmail.com Cordialmente