Utente 2638

10 lug 2020
tutela della persona

Inquilino moroso: cosa fare

Buongiorno, gradirei ricevere un consulto legale per un problema che sto avendo : possiedo una casa ad uso abitativo ed ho fatto un contratto di locazione con cedolare secca a favore di un ragazzo per l'affitto di una stanza a partire dal 1 giugno c.a. In tale contratto è specificato che, in causa di mancato pagamento entro giorno 5 del mese corrente, decade tutto. Ovviamente il ragazzo non ha pagato e si rifiuta di lasciare la camera. Cosa posso fare legalmente parlando? Si tratta di un ragazzo maggiorenne, ho anche una registrazione di una chiamata in cui mi minaccia di distruggere casa e mi ricatta, chiedendomi i soldi del deposito cauzionale indietro pur non avendo pagato ben 2 mesi di locazione, altrimenti non se ne va. Cosa potrei fare? Cordiali saluti

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
10 lug 2020

Buongiorno,
dal momento che è presente un regolare contratto si può procedere con un decreto ingiuntivo e con uno sfratto.
Le ricordo però che gli sfratti, causa covid, sono sospesi fino al 1° di settembre, con intenzione da parte del Governo (emendamento Dl rilancio) di prorogare la sospensione fino al 31 dicembre 2020.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)


Trovandoci di fronte a un contratto cd. di locazione parziale della casa principale regolarmente registrato, in base a ciò che scrive, posso dire che:
1. relativamente al mancato pagamento del canone, potrà procedere tramite un legale al recupero del credito mediante decreto ingiuntivo e allo sfratto per morosità.
2. relativamente al deposito cauzionale, per legge la cauzione nelle locazioni ha la funzione di garantire preventivamente il locatore/proprietario verso le obbligazioni del conduttore/inuilino, in particolare il pagamento dei canoni di locazione. Pertanto, potrà trattenere la cauzione a fronte del mancato pagamento dei canoni, ma solo dopo una pronuncia giudiziale. In altri termini, prima dovrà agire in giudizio affinchè le sia legittimamente attribuita la cauzione. In caso contrario, dovrà restituirla al conduttore.
3. relativamente alle minacce telefoniche di un danno ingiusto alla sua casa, esiste la possibilità di sporgere una denuncia penale.
La cosa più importante da sottolineare è che in vertenze come la presente che riguardano i contratti, occorre leggere attentamente ogni clausola presente nel contratto stesso. Infatti nel contratto in genere sono presenti tutte le informazioni utili. Pertanto, Le consiglio di rivolgersi a un legale, se la vertenza non dovesse risolversi bonariamente.


valentina zagarrigo
Avvocato civilista
10 lug 2020

Gentile utente, occorre procedere con uno procedura di recupero del credito nonchè di sfratto. Mi contatti pure al 3928993610 o all'indirizzo mail valentina.zagarrigo()hotmail.it.
Sarò lieta di poterla aiutare.
Cordialmente,
Avv valentina Zagarrigo


vanessa valeria vianello
Avvocato civilista
Milano
10 lug 2020

Buongiorno, si può procedere sia con il recupero del credito che con lo sfratto.
Se interessato, mi contatti privatamente a mezzo email a vianellolex()gmail.com. Sarò lieta di spiegarLe la procedura e la strategia da adottare, mediante l'aiuto di un avvocato.
Un cordiale saluto


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
10 lug 2020

Gentile utente,
occorre procedere per vie legali.
Se ha bisogno, mi contatti pure al 3484901170 o all'indirizzo avv.daronzoantonio()gmail.com
Cordialmente