Utente 5144

17 gen 2021
tutela della persona

Molestia o diffida? Come agire in casi come questo

Buongiorno e grazie anticipatamente per l'attenzione.
Son qui per chiedere un parere: se l'amante di mio marito mi contatta con un messaggio, svelando la storia che ha con mio marito da un paio di anni , posso denunciare per molestia? Premetto che è stata molto formale e non ha detto parolacce. Grazie

Risposte degli avvocati

19 gen 2021

Gentilissima Sig.ra , non ritengo che ci siano gli estremi per una denuncia per molestie, ma piuttosto si potrebbe denunciare per violazione della privacy (chi le ha fornito il numero di telefono della coniuge tradita?)
Civilmente, poi, si potrebbero richiedere i danni per tale violazione ....
Ovviamente, mi riservo di essere più dettagliato qualora volesse contattarmi e comunicarmi ulteriori dettagli .
Cordialmente
Prof. Avv. Domenico Lamanna Di Salvo


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
17 gen 2021

Buonasera,
nel caso di specie la denuncia-querela per molestia non può trovare accoglimento , ma potrebbe provvedere ad inviare formale comunicazione di diffida.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo


antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
17 gen 2021

Una telefonata o un sms, per quanto fastidiosa o indesiderata, non può essere inquadrata nell'ambito del reato di molestie. Non è sufficiente che la chiamata o l'sms sia di per sè molesta o arrechi disturbo, ma è altresì necessario che sia accompagnata da petulanza o altro biasimevole motivo. In qualche caso la giurisprudenza penale ha ritenuto sussistere il reato di molestie anche con una sola telefonata (telefonata notturna di un ex marito con volontà di importunare la ex moglie e il bambino). Nel caso di specie del singolo sms, con toni formali e non ingiuriosi, non intravedo motivi per presentare querela per molestie. Può provvedere a diffidare tale persona dal ricontattarla e se, nononstante la diffida, dovesse ricontattarla potrà sporgere querela. Resto a disposizione per ogni chiarimento. Cordiali saluti. Avv. Antonino Ercolano - antoninoercolano()hotmail.it