utente 2405
24 giu 2020
tutela della persona

Norme che mi tutelano O come fargliela smettere

Buongiorno mi chiamo Bellando Albero ho problema con il mio vicino:sono circa 20 anni che irrora veleni nel suo terreno vicino a casa mia proprio confinante/attiguo (ad esempio konfidor e rogor) a una distanza di circa 10 metri, prima dava anche i diserbanti ma adesso da circa un annetto non li dà più, oppure non l'ho beccato..... Può capitare che i fitofarmaci li irrori anche col vento come è già capitato molte volte e poi la nube delle miscele da lui irrorate sconfini nella mia proprietà, non appone alcun avviso e non avvisa nessuno dei trattamenti da lui fatti (mi sembra che invece sia obbligatoriamente tenuto a mettere cartelli di avviso dell'avvenuta trattamento del terreno per quanto abbia capito leggendo il P.A.N...). Quando avvenivano episodi di sconfinamento di "veleni" che dava non c'hai mai avvisato, nè ha mai comunicato l'accaduto tantomeno dicendoci cosa dava. A me interesserebbe sapere se per legge sia obbligato a comunicare il tipo di veleno chi sta dando ai confinanti con la sua proprietà e che sta per darli? Questo signore è una persona molto maleducata e arrogante capitava che lasciava il nebulizzatore motorizzato sul ciglio della strada pubblica e durante un litigio Io sono andato per spegnergli la macchina; spegnerli sottolineo non rompergli ma lui continuava a irrorare fitofarmaci non curante di averci persone vicino....mi ha puntato contro la Lancia irroratrice minacciandomi che mi avrebbe spruzzato il veleno addosso, qualora faccesse commetterebbe qualche reato? Abbiamo provato in tre persone diverse, io, mia madre e mio padre, in molti momenti a intavolare un discorso con questo signore sempre con scarsi risultati perché è una persona molto arrogante, ho fin provato andarci col telefono in mano per fargli vedere che esisteva questo regolamento della polizia rurale del comune di Ceriale per farglielo leggere ma si è sempre rifiutato di accettare l'esistenza di questo regolamento. Una volta ho anche chiamato i vigili che gli hanno fatto la multa però poi la faccenda è finita lì, dopo è anche andato in Comune a litigare con l'assessore all'agricoltura per protestare della multa e ha fatto una bruttissima figura. Apparte la puzza che che fa quando irrora questi veleni (il suo terreno e casa mia non ci sono neanche 30 metri al massimo, minimo ce ne saranno dieci) il problema più grave è il dopo....quando questi veleni si degradano nei giorni a seguire mi ritrovo sempre con crisi d'asma, io ho problemi polmonari, e ho problemi tiroidei forse derivanti proprio per l' esposizione prolungata negli anni a questi veleni. Sarei anche disposto a fare degli atti giudiziari purché poi diano qualche riscontro positivo ( premetto che sono disoccupato e nullatenente e che posseggo i requisiti per avvalermi del gratuito patrocinio)Il regolamento della Polizia Rurale del Comune di Ceriale  (art 54 e 55) in base alle violazioni di questi articoli è stato multato. Vorrei trovare modo per farla smettere a questo signore di perpetrare questa condotta e sapere soprattutto se può fare quello che questo signore sta facendo....
Risposte degli avvocati
vanessa valeria vianello
Avvocato civilista
Milano
24 giu 2020

Buongiorno, Le confermo che il proprietario del fondo attiguo può nei limiti della sua proprietà fare ciò che meglio preferisce, nei limiti dell'utilizzo di sostanze non nocive o vietate SALVO non crei danno e/o disturbo ai vicini nell'uso della proprietà o peggio, creando dei danni alla salute. Ciò premesso, in primo luogo è necessario inviare una formale lettera di diffida a mezzo avvocato. A seguire, in caso di (immagino) silenzio o dissenso, procedere con ottenere una perizia dei luoghi per verificare se le sostanze utilizzate sono o meno vietate e nocive agli altri. In seguito, è possibile incardinare un giudizio civile per ordinargli di interrompere le azioni moleste e ottenere un risarcimento del danno. Resto a disposizione qualora sia interessato, precisando che sono iscritta all'ordine degli Avvocati abilitati al gratuito patrocinio. Cordiali saluti