Utente 3573

04 set 2020
tutela della persona

Odori cattivi da distributore carburanti: posso sporgere denuncia?

Salve, adiacente alla mia abitazione è stato appena costruito un maxi-distributore di carburanti che vende, tra gli altri, anche il GPL.
La costruzione è iniziata nel 2018 e si è conclusa con l'inaugurazione del mese scorso. Abbiamo già, noi residenti, avuto accesso a tutti gli atti e verificato che, almeno ad una prima occhiata, i documenti ed i permessi sono tutti in regola.
Il fatto è che la puzza dei carburanti, emessa non solo durante il rifornimento dei serbatoi ma anche durante quello dei veicoli, rende ormai impossibile qualsiasi attività all'aperto e rende complicato anche il normale ricambio d'aria delle stanze.
Questo fastidio è arrecato anche agli stabili immediatamente confinanti con il mio, i cui condomini lamentano spesso della puzza di gas.
E' possibile, alla luce di quanto scritto, sporgere denuncia per odori molesti?
Cordialmente

Risposte degli avvocati

avvocato dequo
Avvocato civilista
05 set 2020

Buongiorno,
avrebbe bisogno di una perizia che valuti il livello di pervasività del problema. Senza visionare i documenti, è l'unica informazione pertinente che posso fornirle.
Saluti.


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
05 set 2020

Buongiorno,
ai sensi dell'art. 844 c.c. (Immissioni) si possono impedire le immissioni di fumo, calore, esalazioni, rumori e scuotimenti se queste superano la normale tollerabilità, contemperando, altresì, le esigenze della produzione con le ragioni della proprietà.
Pertanto, se la "puzza'' crea un danno ad un numero indeterminato di residenti è possibile provvedere ad inviare formale diffida al fine di obbligare il distributore a limitare dette immissioni.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)


04 set 2020

Buonasera,
posto che la questione meriterebbe maggiore approfondimento, ai sensi del codice civile e del codice penale non è lecito emettere odori oltre il limite della tollerabilità. A disposizione, cordiali saluti
Avv. Giorgio Rocca