utente 805
11 mar 2020
tutela della persona

Offesa in pubblico e diffamazione

Ciao, approfittando dei saldi, io e la mia migliore amica siamo uscite insieme per fare shopping. Dopo diversi giri, ci siamo accorte di essere pedinate e controllare dal suo ex. Così, la mia amica ha deciso di affrontarlo. Eravamo in un centro commerciale e lei, dopo l’ennesimo attacco di gelosia da parte di lui, perché non si fida mai di lei, lo ha offeso davanti a tutti. Lui ha minacciato di denunciarla. C’è il rischio che la mia amica possa essere denunciata per diffamazione? Grazie mille avvocato.
Risposte degli avvocati
10 lug 2020

La diffamazione avviene soltanto se la vittima non è presente: pertanto non può applicarsi in questo caso, perché l'offesa riferita dalla descrizione è avvenuta mentre la persona era presente, direttamente.


antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
11 mar 2020

Salve, dai fatti descritti emergerebbe una condotta dell'ex che potrebbe essere ricondotta nell'ambito del reato di stalking. Invece, l'ingiuria, che potrebbe essere ricondotta al comportamento della sua amica, è stato depenalizzato. La sua amica non rischia una denuncia. Tutt'al più potrebbe, per ipotesi, rischiare un'azione civile ove il suo ex potrebbe richiedere il risarcimento del danno per l'offesa alla reputazione. La gelosia purtroppo è un sentimento umano molto comune. Se la condotta dell'ex effettivamente comincia ad essere "pesante" per la sua amica, con pedinamenti, potrà valutare di presentare un esposto alla Polizia, che lo convocherà per un ammonimento e lo inviterà ad avere una condotta conforme alla legge. Oppure, potrà sporgere denuncia/querela. Per qualsiasi chiarimento, mi contatti pure. Avv. Antonino Ercolano (antoninoercolano@hotmail.it)