Utente 4193

03 nov 2020
tutela della persona

Problemi con l’amministratore condominiale: spese non mie

Salve. A febbraio scorso l’amministratore condominiale mi ha inviato i conteggi per i pagamenti del condominio tra cui figuravano delle spese di perdita d’acqua condominiali risalenti al periodo in cui io non ero ancora proprietario dell’appartamento, cioè 3 anni prima. Ho contattato l’amministratore riferendogli che le spese non erano di mia competenza ma toccavano al proprietario precedente e l’ho esortato più volte ad inviarmi i pagamenti da effettuare al netto delle spese che non mi competevano al fine di provvedere al tempestivo pagamento delle quote condominiali. Non ricevendo nessuna risposta se non una email dove mi chiedevano pazienza ho inviato una raccomandata con diffida ad adempiere. Ad oggi non ho ancora ricevuto nessuna risposta e nessuna relazione di spese condominiali. Mi chiedo a questo punto, perplesso, come comportarmi : se aspettare ancora visto che è passato un anno senza pagare il condominio oppure attendere ancora. Grazie in anticipo delle delucidazioni che mi vorrete date. Saluti.
Giuseppe La marmora

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
03 nov 2020

Buongiorno,
se ha provveduto ad informare l'amministratore circa le spese da sostenere e, da questi, non ha ricevuto risposta, non è Suo onere sollecitarlo.
E' compito dell'amministratore inviare la ripartizione delle spese.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti che trova sul mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo