Utente 1884

24 mag 2020
tutela della persona

Rumori molesti: come vengono considerati?

Buongiorno, non so se la categoria è attinente, comunque espongo il mio problema:
abito in una casa in campagna che dista da un'altra circa 150 mt. In questa'ultima a piano terra, nell'appartamento rivolto verso la mia abitazione abita una famiglia che è solita tenere la radio o televisione ad altro volume, questi suoni si dilatano nello spazio intorno ed arrivano molesti verso la mia casa, soprattutto ora che viviamo più all'aperto. Vorrei misurare i decibel, prima di muovermi nei loro confronti, anche solo verbalmente, per essere dalla parte giusta, quindi come posso fare, posso noleggiare lo strumento, e quanti sono i decibel sotto i quali il rumore non può essere considerato molesto? Grazie

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
24 mag 2020

Buongiorno,
la Cassazione ha ribadito più volte che i rumori diventano molesti quando superano la normale tollerabilità, superiore ai 3 decibel.
Per valutare questo concetto bisogna tenere conto anche della dislocazione geografica dell'immobile, e non può prescindere dai rumori di fondo che si innestano nell'arco della giornata.
In sostanza occorre quindi considerare il complesso di suoni di origine varia della zona nei quali si innestano.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)