Utente 4519

27 nov 2020
tutela della persona

Truffa: come posso recuperare i soldi?

Buongiorno,
Lunedì ho ricevuto un SMS dalla banca per un accesso anomalo al mio conto,ho cliccato sul link che mi ha riportato alla pagina della banca,ho inserito i dati e dopo 5 minuti mi ha richiamato il numero verde della banca. L'operatore mi ha chiesto i dati e fatto fare l'accesso per controllare che fosse tutto apposto. Mercoledì mentre ero a lavoro mi è arrivato un avviso di pagamento di 300€,sono andata sul conto e avevano già fatto altri pagamenti di 500€ e 85€, ho fatto bloccare tutte le carte e la banca mi ha detto che posso fare una richiesta di disconoscimento dell'accaduto,ma che i soldi con molta probabilità non mi verranno resi perché ho fornito io i dati. È vero io ho sbagliato,ma sono andata sicura perché i numeri che mi hanno contattato erano della banca, però non ritengo giusto non essere risarcita perché i sistemi di sicurezza della banca non hanno funzionato e la banca mi ha avvisato solo sul pagamento dei 300€ non su quello avvenuto prima di 500€. Devo ritenere quei soldi perduti?
Grazie mille

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
27 nov 2020

Buonasera,
provveda immediatamente ad inviare formale comunicazione di diffida alla banca per ottenere il relativo rimborso, salvo agire in giudizio.
Nel caso da Lei descritto la responsabilità è in capo alla banca, la quale deve attuare adeguati strumenti informatici a tutela dei propri correntisti.
Se ha necessità, anche solo per una consulenza, mi può contattare ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo


antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
27 nov 2020

Gentile Utente, ritengo personalmente che Lei debba: 1) depositare denuncia presso la stazione dei carabinieri; 2) disconoscere gli addebiti sul conto, inviando una comunicazione in tal senso alla Banca; 3) contestualmente al disconoscimento degli addebiti, dovrà chiedere (pretendere!) il rimborso degli importi alla Banca (L'utilizzo del conto da parte di terzi rientra nel rischio professionale della Banca, prevedibile ed evitabile con appropriate misure tecniche). In tal senso la Banca è esente da responsabilità soltanto laddove possa dimostrare che gli addebiti sono attribuibili al dolo del titolare del conto o a comportamenti gravemente incauti. La Banca ha l'obbligo di adottare tutti gli accorgimenti tecnici necessari per prevenire ed evitare l'illegittimo furto di dati e l'illegittimo accesso al conto da parte di terzi. Concordo con Lei che ulteriore motivo che giustifica il suo diritto al rimborso è proprio la tardività con la quale la Banca l'ha avvisata dell'addebito. Quindi no, non deve ritenere quei soldi perduti, nonostante le sciocchezze che Le ha riferito l'operatore della Banca. Avv. Antonino Ercolano - antoninoercolano()hotmail.it


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
27 nov 2020

La questione è complessa e dibattuta. Può eventualmente agire nei confronti della Banca. Se ha bisogno di assistenza può contattarmi privatamente.
Cordiali saluti.