Il contratto per persona da nominare

Cos’è il contratto per persona da nominare?

Quando al momento della stipulazione di un contratto una parte si riserva la facoltà di nominare la persona nella cui sfera giuridica il negozio produrrà i suoi effetti si parla di contratto per persona da nominare.

Tale tipologia contrattuale è disciplinata dagli articoli 1401 e seguenti del codice civile.

Se la dichiarazione di nomina segue entro 3 giorni dalla conclusione del contratto, l’acquisto si intende fatto sin da principio dalla persona nominata. In tal caso, la dichiarazione di nomina è efficace nei confronti del soggetto nominato se è accompagnata dalla dichiarazione di accettazione da parte della persona nominata o se esiste una procura conferita da quest’ultima anteriormente alla stipulazione.

Se manca una dichiarazione di nomina il negozio produce effetti in capo alla persona che ha stipulato in contratto.

Le parti possono anche convenire che la dichiarazione di nomina venga fatta entro un termine maggiore di 3 giorni, purché esso sia certo e determinato.

La dichiarazione di nomina e l’accettazione  sono negozi unilaterali, che devono rivestire la stessa forma che le parti hanno usato per il contratto anche se tale forma non sia prescritta dalla legge.

LEGGI PURE:  La rappresentanza nel codice civile