albergatore cancella prenotazione inadempimento contrattuale

L’albergatore cancella la prenotazione: è inadempimento contrattuale

La cancellazione della prenotazione da parte dell’albergatore integra una forma di inadempimento contrattuale che da luogo al diritto al risarcimento del danno

Domanda

Buongiorno, il mio problema è il seguente: ad aprile ho prenotato un appartamento in residence dal 16 al 30 agosto (i contatti sono avvenuti sia telefonicamente che tramite mail) inviando la caparra come richiesto. Ora, poco prima della partenza, mi hanno contattata dicendo che c’è stato un overbooking e mi hanno restituito la caparra dicendo che c’è stato un errore e non possono fare diversamente. E’ corretto il loro comportamento? Quali sono i diritti dei consumatori in questo caso? Grazie

Risposta

Gentile,
il comportamento dell’albergatore integra una forma di inadempimento contrattuale, fonte di risarcimento del danno a Suo favore. Invero, nel caso di cancellazione della prenotazione da parte dell’albergatore o simili, egli è tenuto, oltre a restituire la caparra, al risarcimento del danno in forma specifica (trovando un altro alloggio di pari livello) o in forma monetaria da quantificare caso per caso.

LEGGI PURE:  Andare a prostitute è Reato? Quali sono i Rischi?