Preavviso di recesso del conduttore da locazione abitativa

Domanda

Gentile avvocato,da un contratto di locazione,stipulato il 30 giugno 2001,dalla durata di 4 anni prorogato di ulteriori quatto anni se non vi è disdetta dalle parti. con lettera raccomandata di sei mesi prima.Oggi, io conduttore da 14 anni, ho avuto opportunità di un nuovo appartamento in una città  diversa,ma, nel chiedere al proprietario che nel fine mese di maggio c.a. lascio il suo appartamento,per tutta risposta riferiva che non sono stati rispettati i sei mesi per la disdetta. Preciso che annualmente il proprietario mi inviava una lettera dall’UPPI in cui l’ oggetto e contestuale: “rinnovo del contratto di locazione dell’immobile sito …..registrato presso l’Agenzia delle Entrate…. Chiedo : Come posso comportarmi senza mandare tutto in malora? Ho possibilità  a disdire il contratto? Come comportarmi per non perdere l’occasione di trasferirmi?Non vorrei pagare contestualmente due affitti,tra l’altro abbastanza onerosi. Grazie.

Risposta

Gentile sig. (omissis),

in materia di locazione di immobili ad uso abitativo la legge n. 431 del 1998, all’art. 3, comma 6 prevede che il conduttore possa recedere in qualsiasi momento dal contratto, se ricorrono gravi motivi, previo preavviso di sei mesi. In sostanza, ha l’onere di comunicare al locatore la disdetta con un preavviso di sei mesi a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno. La legge prevede anche la possibilità per il conduttore di recedere dal contratto con un termine di preavviso minore o maggiore, qualora ciò fosse stato espressamente previsto nel contratto di locazione al momento della sua stipulazione. Le parti, pertanto, possono derogare alla disciplina legislativa che richiede un preavviso di sei mesi soltanto se inseriscono nel regolamento contrattuale una clausola espressa che conceda al conduttore un termine di preavviso diverso.
Alla luce della disciplina legislativa, nel Suo caso, se nulla è stato diversamente disposto nel contratto di locazione, il preavviso per il recesso anticipato dalla locazione deve essere dato sei mesi prima.
Cordiali saluti
Dott.ssa Graziana Aiello

 

LEGGI PURE:  Problemi di divisione tra eredi di un immobile ereditato