utente 3870
29 set 2020
responsabilità civile

Contratto di permuta non rispettato: quali le tutele?

Avrei bisogno di un aiuto da parte vostra per capire cosa fare. Ho ereditato insieme ai miei 5 zii un terreno di mio nonno. Abbiamo stipulato con un'impresa edile un contratto di permuta dal notaio in cui si diceva che la predetta azienda edile avrebbe terminato i lavori e consegnato gli appartamenti entro dicembre 2016. Se non che, ad oggi, è stata terminata solo la struttura esterna dell'edificio mentre internamente gli appartamenti sono ancora ad uno stato grezzo. L'impresa rifiuta di terminare i lavori perché uno dei miei zii ha contratto dei debiti con la stessa impresa edile a seguito della costruzione di un altro edificio e finché i debiti non saranno saldati l'impresa non muoverà un dito. La mia domanda è: può l'impresa edile arbitrariamente decidere di non concludere gli appartamenti (che sono ancora cointestati)e di sforare nella consegna di così tanto tempo (4 anni)? Posso tutelarmi in qualche modo?
Risposte degli avvocati
fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
30 set 2020

Buongiorno, premesso che bisognerebbe visionare il contratto stipulato con l'impresa edile, se l'impresa è stata regolarmente pagata per lo svolgimento parziale della sua opera, non vedo perché debba interrompere i lavori. Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno. Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente. Avv. Fabio Casaburo (Cell. 3280999150)


30 set 2020

Buongiorno, si tratta di due diversi rapporti e se i pagamenti chiesti ad ogni stato di avanzamento lavori sono stati rispettati, non ci sono gli estremi per bloccare l'opera. Probabilmente la scelta migliore è intavolare al più presto una trattativa con l'ausilio di un legale. Avv. Giulia Greco tel 340 39 06 629


29 set 2020

Buonasera, apparentemente si tratta di due rapporti contrattuali diversi (terreni-costruzione/costruzione edificio dello zio-debiti), aventi ad oggetto debiti e crediti di natura diversa (soldi-costruzione di un immobile), che coinvolgono persone in parte diverse (Lei e gli zii-uno degli zii-l'impresa). Quindi non sembrerebbe possibile interrompere legittimamente i lavori a causa del debito dello zio. E' comunque strettamente necessario verificare tutti i documenti. A disposizione, i miei contatti sono sul mio profilo. Cordiali saluti Avv. Giorgio Rocca