utente 4077
21 ott 2020
altro

Indennità di occupazione: quando corrisponderla

Sono comproprietaria con i miei due fratelli di due appartamenti in comunione indivisa, per tutti e tre seconda casa. Io ho occupato da sempre, da quando era casa di famiglia, uno dei due appartamenti. L'altro è stato occupato a turno da mia sorella per circa 20 anni e in seguito da mio fratello per almeno 5 anni. Quando mio fratello ha comprato la casa dove ora risiede, ha lasciato fino a settembre 2019 in quell'appartamento, mobili della cucina e suppellettili alcuni presenti tuttora. Alcuni di questi mobili li aveva lasciati a suo tempo mia sorella e lui ne aveva usufruito. Da qualche anno la casa è in vendita . Mio fratello ultimamente mi ha fatto sapere tramite avvocato che al momento della vendita dovrò pagare l'indennità di occupazione che non ho mai corrisposto . Io non ho mai ricevuto una richiesta in tal senso, non ho mai impedito agli altri due comproprietari di accedere, usufruire, sfruttare, occupare la loro quota e nemmeno ho ricevuto la richiesta che eventualmente uno di loro volesse occupare l'appartamento da me occupato. Non ho nenche mai avuto vantaggi economici. Chiedo: davvero devo corrispondere indennità di occupazione?
Risposte degli avvocati
21 ott 2020

Buonasera, teoricamente no. La questione va comunque approfondita e sarebbe necessario leggere la lettera dell'Avvocato. A disposizione, sabato sarò in Ossola, i miei contatti sono sul mio profilo. Cordiali saluti Avv. Giorgio Rocca


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
21 ott 2020

Buongiorno Signora, l'indennità di occupazione è prevista solamente quando si occupa un immobile altrui senza averne titolo. Lei, essendo comproprietaria, detiene l'immobile legittimamente, quindi nulla è dovuto a Suo fratello. Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno. Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente. Avv. Fabio Casaburo (Cell. 3280999150)