utente 5641
23 feb 2021
tutela della persona

Social Network e diritto alla Privacy: chiarimenti

Egregi, Ieri vi contattavo per chiedere chiarimenti in merito alla situazione del mio compagno con la ex Moglie relativa al mantenimento di una figlia di 6 anni compiuti. Oggi vi scrivo in quanto in concomitanza il mio compagno ieri riceveva il plico per la comparizione in tribunale per definire appunto il divorzio. In suddetto plico vengono posti agli atti i documenti che la parte ex moglie porterà davanti al giudice. Qui entro in causa io: la Sig.ra mette agli atti una foto dell' ex marito con la nuova compagna, ovvero io medesima, con presente dicitura: "Foto del Sig. ....... con la sua nuova compagna estrapolata da social network Instagram". Naturalmente non ne conosco motivo e scopo perché , e aggiungo fortunatamente, non sono nella sua testa; ma non sono per nulla d' accordo nel mettere agli atti una mia foto per di più "estratta" da un Social senza permesso. Lede della mia Privacy: e non è pertinente al processo in atto. Altresì fa menzione ad una vacanza presso una Località, tra l' altro non trattasi di vacanza ma di una singola giornata andata e ritorno, menzionando appunto la prova di cui la foto con me presente. Sono separati da 3 anni ma forse in Italia a certe persone non è chiaro cosa voglia dire fine di un rapporto! Si ritengono proprietarie del ex. A Me interessa conoscere come e se posso muovermi per fare una diffida, richiamo in quanto lesione della mia privacy e messa in mezzo in una situazione di divorzio che non mi compete, senza cognizione di causa. Grazie
Risposte degli avvocati
vittorio a. marinelli
Avvocato civilista
Roma
23 feb 2021

Buongiorno, bisogna capire bene quale sia la strategia difensiva posta in essere dalla sua rivale e a che cosa miri. Certamente questa ha diritto a far valere un proprio diritto in giudizio fornendo le prove Però essendo decorso tutto questo lasso di tempo dalla separazione al divorzio Non capisco bene la strategia scelta dal collega e perché lei sia stata coinvolta nel detto giudizio all'interno del quale, volendo, Leipotrebbe anche intervenire quale terzo con un intervento al limite adesivo dipendente. Questo le potrebbe consentire di far valere i suoi eventuali giudizi seppure Non credo possa essere richiamata la legge sulla privacy In ogni caso, sono a Sua disposizione


prof. avv. domenico lamanna di salvo
Avvocato matrimonialista
Bari
23 feb 2021

Gentile Utente, sicuramente la Sua richiesta merita di essere approfondita , pertanto è possibile provvedere con una diffida legale, e in casi particolari intentare una successiva azione legale. Per ulteriorio informazioni può contattarmi ai recapiti presenti sul mio profilo e/o richiedere una consulenza a mio nome tarmite il portale. Cordialmente Prof. Avv. Domenico Lamanna Di Salvo MILANO - BARI


23 feb 2021

Buongiorno, se la foto era pubblica ed è utilizzata per far valere un diritto in giudizio, rimanendo in un tribunale, potrebbe essere un uso legittimo. Cordiali saluti Avv. Giorgio Rocca