utente 5841
04 mar 2021
altro

Casa inagibile: chi si occupa di questo problema?

Chiedo scusa per il messaggio lungo ma davvero non sappiamo più cosa fare e abbiamo provato a cercare aiuto da più parti le quali hanno fatto orecchie da mercante lasciandoci in balia della nostra condizione. Cercherò di essere il più breve possibile ma devo comunque illustrare tutte le poblematiche che abbiamo. 2 anni fa abbiamo acquistato con mutuo un appartamento intera proprietà. Già dopo pochi mesi sono nati problemi che non ci erano stati illustrati come l'umidità di risalita altissima che porta l'ambiente ad oltre il 90% d'umidità. Oltre questo si è allargata la stanza dell'appartamento di sopra (dello stesso proprietario che ci ha venduto questa proprietà) distruggendo una stanza che tuttora per problemi finanziari non siamo riusciti a riparare. Dopo circa un anno è sorto il vero problema per il quale non sappiamo come uscirne. Verso novembre 2019 è venuta a mancare l'acqua così abbiamo scoperto che l'acqua proveniva da una fonte del 1500 misteriosamente esaurita o deviata, tuttora nessuno sa fornirci questa informazione neanche al nostro comune di appartenenza. Così ci siamo mobilitati per la fornitura di acqua da un ente competente il quale ci ha chiesto delle documentazioni riguardo la fognatura. L'ex proprietario ha sempre asserito che la casa né fosse fornita, così siamo andati al comune per verificare chiedendo una visura storica, ma la casa al comune non ha alcun documento come se non fosse mai esistita. Con numerose ricerche siamo riusciti a scoprire che la nostra casa è stata costruita nel 16° secolo ed a una storia anche importante. Ma oltre questo siano venuti a scoprire dopo 6 mesi che la casa non è fornita di alcun allaccio in fogna. Così non ci viene fornita alcuna utenza riguardo l'acqua. Per altri 6 mesi con frequenti visite al comune abbiamo cercato di scoprire dove poter attaccare la nostra fognatura, ma il comune campando numerose scuse per 6 mesi non ci ha dato questa informazione. Noi avendo un bambino nato il 2018 per l'intero anno siano stati costretti a vivere a casa di amici e parenti proprio a causa della mancanza d'acqua. Così dopo un anno mi sono muniti di cisterna e autoclave, e con l'automobile vado a prendere l'acqua presso una fontana, e in questo modo siamo riusciti a tornare a casa. In quel momento dopo aver chiesto a svariati geometri aiuto abbiamo trovato finalmente un geometra che vuole agliutarci. Aggiungo che tutto il complesso è privo di fornitura d'acqua ma solo 2 appartamento compreso il mio sono abitati. Così io e il mio vicino con questo geometra abbiamo cercato di risolvere il problema. Oggi dopo oltre un anno dal inizio di questo problema eravamo finalmente riusciti a collegare le fognature, ma agli ultimi 3 metri di scavi, il negozio "Bricofer" posto dalla parte opposta della strada a detto che dove stavamo facendo gli scavi è una strada privata, cosa che il comune non si è degnato di informarci, così hanno chiamato i carabinieri e ci hanno impedito di collegarci alle fognature indicate dal comune. Ora io ho un bambino di 2 anni e un cane malato. Siamo senza acqua. Non sappiamo più come uscite da questo problema. Non sappiamo se possiamo impugnare la vendita e non sappiamo se possiamo fare qualcosa riguardo Bricofer. Siamo ormai al esasperazione e non ci rimane altro che sperare in una vostra risposta.
Risposte degli avvocati
vittorio a. marinelli
Avvocato civilista
Roma
04 mar 2021

Buonasera, la fattispecie così come descritta concretizzerebbe gli estremi del cosiddetto vizio occulto nonostante il problema sia che gran parte degli stessi risultino di estrema evidenza di modo che sussista anche una mancanza di diligenza da parte sua e soprattutto da parte del tecnico della banca che per forza di cose deve aver proceduto a una perizia al fine dell'ottenimento del mutuo. teoricamente avrebbe dovuto fare una denuncia entro 8 giorni dalla scoperta del vizio occulto Però può darsi pure che mi stia sbagliando perché vado a memoria e sto facendo riferimento alla disciplina delineata dagli articoli 1490 e seguenti del codice civile che Però ritengo siano richiamabili. Controparte dovrebbe provare di essere in buona fede e di non essere riuscita essere in grado di conoscere tutto quell'insieme di vizi che diminuiscono in modo considerevole il valore per cui se non si riuscisse a ottenere la risoluzione potrebbe In ogni caso chiedere una congrua riduzione del prezzo. Per quanto riguarda invece l'allaccio sicuramente si tratta di una servitù. In ogni caso, la situazione necessità di essere approfondita per cui volendo si può rivolgere anche al mio studio formato da 7 avvocati e che è in grado di assistere la per il meglio. Il mio numero personale è il 348 13 17 487. I migliori saluti, Avvocato Vittorio Marinelli


prof. avv. domenico lamanna di salvo
Avvocato matrimonialista
Bari
04 mar 2021

Gentilissimi, premesso che la Vostra richiesta merita di essere approfondita, è opportuno agire legalmente presentando ricorso , ovviamente è necessaria una perizia tecnica ( perizia inagibilità immobile) al fine di poter quantificare e valutare ogni singolo danno. Per ulteriori informazioni, Vi invito a richiedere una consulenza a mio nome tramite il portale e/o contattarmi ai recapiti presenti sul mio profilo. Cordiali Saluti Prof. Avv. Domenico Lamanna Di Salvo